Suggerimenti

Come piantare i tulipani

I tulipani sono uno dei bulbi più apprezzati dagli appassionati di giardinaggio e piante in generale, poiché hanno forme e colori molto diversi, tutti belli e suggestivi.

È un intero genere della famiglia dei gigli, con circa 5.000 specie, motivo per cui la sua gamma di forme, dimensioni e colori è così ampia. Nel caso in cui tu abbia il coraggio di arricchire il tuo giardino o la tua casa con queste bellissime piante, in questo articolo di EcologíaVerde ti insegniamo come piantare i tulipani passo dopo passo.

Quando piantare i tulipani

Sebbene i tulipani possano essere piantati per quasi sei mesi, è ben nota come una buona pianta autunnale. Cioè, puoi seminare o piantare bulbi di tulipano praticamente in qualsiasi momento tra settembre e gennaio, ma è quasi sempre consigliato metà autunno.

In questo modo bisogna seminare e piantare i bulbi di tulipano prima che arrivino le prime gelate, che favoriranno notevolmente lo sviluppo e la crescita dei tulipani. Il tulipano ha bisogno di un terreno freddo per svilupparsi correttamente, quindi un buon momento è quando la sua temperatura rimane stabile al di sotto dei 15 ºC. Piantarli troppo presto li farà crescere troppo velocemente e il freddo invernale li ucciderà, mentre piantarli oltre l’inverno può causare malattie e funghi che si sviluppano nel terreno per attaccare il bulbo senza freddo.

Inoltre, è importante ricordare che questo bulbo non resiste a lunghi periodi fuori terra, quindi è meglio piantarlo non appena lo acquisisci, o al massimo durante quella settimana, in modo che rimanga in perfette condizioni. In ogni caso, prima è meglio è, soprattutto se non sai da quanto tempo è fuori terra quando l’hai acquistato.

Quando scegli il bulbo di tulipano, cerca di mostrare un tocco solido e consistente, con una buccia sottile, simile a quella delle cipolle. Se appare molto secco o appassito, non acquistare o piantare. Inoltre, tieni presente che puoi salvarli per la prossima stagione, ovvero, una volta che il fiore, le foglie e lo stelo cadono, la radice bulbosa è ancora viva e ricrescerà quando le condizioni saranno favorevoli. Nel frattempo, qui vi spieghiamo come conservare correttamente i bulbi di tulipano e qui sotto potete vederlo in video.

Se oltre ai tulipani vuoi seminare o piantare qualcos’altro nei tuoi vasi o nel tuo giardino, ti consigliamo questo altro articolo su 15 piante autunnali per il giardino o il terrazzo che riempiranno di colore questi spazi della tua casa.

Come piantare i tulipani passo dopo passo

Puoi piantare i tuoi tulipani sia in vaso che all’aperto. In entrambi i casi, segui queste istruzioni su come piantare i tulipani passo dopo passo dal loro bulbo:

  1. Preparare un terreno o un substrato con un buon drenaggio, poiché i tulipani, come molti bulbi, non sopportano l’umidità in eccesso.
  2. È anche una buona idea aggiungere del fertilizzante organico alla miscela, come humus di lombrico o compost di qualche tipo, che darà forza alla pianta.
  3. Una volta scelta la posizione, che dovrebbe essere una zona abbastanza soleggiata, si piantano i bulbi di tulipano ad una profondità pari a tre volte la loro dimensione. Puoi seppellirli un po’ più a fondo se sono all’aperto e hai intenzione di lasciarli lì permanentemente, mentre in un vaso puoi piantarli un po’ più superficialmente. È molto importante lasciare la parte larga del bulbo rivolta verso il basso, a contatto con il suolo, e la parte appuntita o sottile rivolta verso l’alto.
  4. Se pianti diversi tulipani all’aperto, a formare una fila di fiori, lascia uno spazio compreso tra 5 e 10 cm tra ciascuno dei bulbi, in modo che abbiano terreno per svilupparsi bene. Se, invece, hai intenzione di piantare in un vaso, puoi farlo al contrario e metterli insieme abbastanza, in modo che si sostengano a vicenda durante la crescita.
  5. Quindi coprire il bulbo con terreno o substrato all’altezza corretta. Quando copri i bulbi, non compattare troppo il terreno: mantienilo sciolto e arioso. Dopo la semina, come sempre, è necessario annaffiare.

Come prendersi cura dei tulipani – cure di base

Per quanto riguarda come coltivare i tulipani, non ci sono troppe complicazioni. Ecco alcuni suggerimenti su come prendersi cura dei tulipani che puoi seguire:

  • Sono piante che non necessitano di molte annaffiature perché, come abbiamo già detto, i bulbi non vogliono l’umidità in eccesso. In effetti, circondare la superficie del terreno o del substrato con la corteccia di pino aiuta a mantenerne un livello adeguato.
  • In un vaso, soprattutto se sono molto ravvicinati, i bulbi avranno bisogno di più acqua e di un apporto più regolare di fertilizzante.
  • Dopo la fioritura è necessario recidere i fiori dei tulipani, in modo che la pianta trascorra i mesi freddi con il solo bulbo. È anche importante posizionarli in una zona riparata dai forti venti, poiché possono finire per danneggiare la pianta.
  • Infine, se vivi in ​​un clima molto caldo, potresti avere difficoltà a far fiorire i tuoi tulipani. Queste piante necessitano di un periodo di letargo freddo di almeno dieci settimane, altrimenti non fioriranno in seguito.

In queste altre pratiche guide al giardinaggio di EcologíaVerde puoi saperne di più su 10 tipi di tulipani e Come prendersi cura dei tulipani in vaso, un argomento che puoi imparare anche con il nostro video che vedrai di seguito.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come piantare i tulipani, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.