Suggerimenti

Piantare le carote: come e quando farlo

Il Daucus carota sativus, conosciuto in tutto il mondo come carota, è una delle verdure più consumate nelle cucine di gran parte del globo. La carota che conosciamo, tuttavia, è una forma domestica. La carota selvatica originaria, originaria dell’Europa e dell’Asia, ha una radice significativamente più piccola e meno sapore.

È una pianta di tipo biennale che viene coltivata per consumarne la radice, che è molto ricca di potassio, fosforo e carotenoidi, che il corpo trasforma in vitamina A. In questo articolo di EcologíaVerde vedremo come piantare le carote e quando farlo fallo, così come il mantenimento di base della coltivazione delle carote per poter gustare le nostre verdure, che così avranno un sapore più buono che mai.

Quando piantare le carote

Per cominciare a localizzarci nella coltivazione delle carote, vi spieghiamo qual è il momento migliore per mettere i semi di questo ortaggio nel terreno del nostro orto.

I semi di carota non sono complicati da seminare, e sebbene in altri climi si debba prestare molta attenzione ai tempi di semina, nell’area mediterranea le carote si possono seminare quasi tutto l’anno. Nei climi più freddi o asciutti, invece, si consiglia di seminare tra i mesi da aprile a luglio.

In questo altro articolo di EcologíaVerde spieghiamo quali verdure piantare in estate, a parte le carote.

Come seminare i semi di carota

La semina delle carote può essere effettuata direttamente sul terreno desiderato, che si tratti di un frutteto o di un giardino all’aperto o in un vaso da interno. Dopo aver deciso questo, devi seguire queste istruzioni su come seminare i semi di carota.

  1. Piantare le carote in una pentola richiederà contenitori profondi almeno da 12 a 14 pollici in modo che le radici possano svilupparsi correttamente. Nelle zone più fredde o se si preferisce garantire una corretta germinazione dei semi, è anche comune seminare le carote in un semenzaio, per poi trapiantarle nella loro posizione finale.
  2. Si consiglia di immergere i semi prima di piantarli, poiché la carota è una pianta che richiede molta umidità. Puoi scegliere qui di lasciarli in acqua per un massimo di due ore prima di piantarli, o lasciarli su carta bagnata o un panno fino a 48 ore prima di piantare.
  3. È anche importante preparare un terriccio o un substrato adatto, preferibilmente argilloso, e arieggiarlo e inumidirlo prima di mettere i semi, che si tratti di terriccio, vaso o semenzaio.
  4. Le carote tendono a non germogliare regolarmente, oppure alcune crescono molto piccole, quindi si consiglia anche di arricchire il terreno con humus di lombrichi o concime organico, che massimizzeranno le possibilità delle nostre piante.
  5. Durante la semina forma delle piccole buche profonde un centimetro, distanziate di circa 2,5 cm, e ne depone una in ciascuna.
  6. Non preoccuparti se ci vogliono alcuni giorni prima di iniziare a vedere i primi germogli, poiché le carote si prendono il loro tempo.

Potrebbe interessarti anche conoscere le verdure che crescono bene insieme e imparare che le carote crescono senza problemi, e ancora meglio, se vengono piantate accanto a pomodori, fagioli, aglio, cipolle e piselli. E se sei interessato ad aggiungere qualcuno di questi al tuo giardino, ti incoraggiamo a imparare a coltivare pomodori biologici.

Come piantare le carote: trapiantare la piantina

Quando la piantina mostra già almeno due foglie ed è alta qualche centimetro, se l’avessimo messa a dimora in semenzaio, è il momento di trapiantarla. Trapiantare la piantina di carota è molto semplice:

  1. Preparare il terreno di quella che sarà la sua collocazione finale aerandolo, inumidindolo e arricchendolo con fertilizzante o humus.
  2. Scava con cura la carota, raccogliendo anche il terreno circostante, a circa un pollice dal germoglio.
  3. Prepara un buco abbastanza profondo da consentire l’interramento dell’intera radice e posizionaci la piantina.

Come coltivare le carote: cure di base

Il punto più importante da tenere a mente con le carote è che richiedono terreno o substrato sempre umido. Le piante apprezzeranno avere un’umidità costante per potersi sviluppare il più grande possibile. Naturalmente, l’umidità non deve essere confusa con il ristagno. Evita sempre quest’ultimo, che potrebbe portare malattie alle piante. Per quanto riguarda la luce, le carote apprezzano molto essere in un punto in cui ricevono la luce solare durante il giorno. Solo se vivi in ​​un clima particolarmente caldo o con sole molto forte dovresti metterli in mezz’ombra.

Infine, questa pianta può essere attaccata dalla mosca della carota. Se pianti spicchi d’aglio vicino a loro, puoi evitare che le tue carote vengano danneggiate da questo parassita. Allo stesso modo, se compare, puoi anche ricorrere agli insetticidi e qui ti spieghiamo come realizzare insetticidi naturali per le piante.

Quando si raccolgono le carote?

Tra circa tre mesi dalla semina, le carote inizieranno ad essere pronte per essere raccolte.

Tuttavia, la pianta può essere raccolta durante il suo primo anno di vita, permettendole di crescere più a lungo e permettendoti di gustare le carote fresche più a lungo. Se invece quello che vuoi è che le tue carote diano semi per poterle ripiantare, dovrai aspettare fino all’anno successivo. Questa è una pianta biennale, che accumula forza e sostanze nutritive durante il suo primo anno di vita per poi riprodursi nel secondo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Piantare le carote: come e quando farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.