Suggerimenti

Come fare il sapone di potassio per combattere i parassiti

Il sapone di potassio è molto utile in agricoltura per controllare insetti e altri parassiti che minacciano le piante. Con il sapone di potassio puoi combattere afidi, cocciniglie, acari, tripidi, funghi come oidio, oidio, botrite , ecc. Il sapone danneggia l’esoscheletro degli insetti e li uccide non permettendo loro di respirare. Questa è una soluzione che uccide la peste, non ha effetti a lungo termine e per questo sembra una soluzione pratica ritrovarsi con intere colonie di piccoli amici indesiderati. Il sapone di potassio, essendo un sapone con caratteristiche molto più morbide rispetto al sapone duro o sodico, ci permette di effettuare il trattamento senza danneggiare in modo significativo la pianta.

Sulla maggior parte delle pagine web, viene detto loro che il sapone di potassio dovrebbe essere fatto con KOH. L’idrossido di potassio non è molto ecologico, poiché viene prodotto utilizzando grandi quantità di elettricità dal petrolio. Stando così le cose, ho pensato a una soluzione pratica per produrre sapone di potassio esclusivamente da cose rispettose dell’ambiente.

Il sapone di potassio può essere prodotto in modo semplice dai seguenti elementi (questo è ciò di cui avrai bisogno):

– una bacinella

– una pentola di metallo (non può essere di alluminio!) o un contenitore che può essere messo nel microonde


– legna


– limone


– un fornello o un microonde


– elemento di miscelazione


– una patata


– olio vegetale (a scelta)


– Carta indicatrice di pH (opzionale) ma etanolo e fiori colorati

Ora cosa fare non è molto complicato. Accendi un fuoco con la legna bruciando almeno 3 o 4 kg di legna (in modo che il fuoco sia abbastanza intenso), questo per lasciare quanta più cenere bianca possibile. Quindi metti tutta la cenere in un secchio e aggiungi circa un litro d’acqua. Mescolate le ceneri con l’acqua per circa 10 minuti e poi lasciate riposare per 1 o 2 giorni.

Ora il test è mettere la patata nella soluzione. Se la patata galleggia a metà, la soluzione è pronta per l’uso. Se la patata non galleggia, dovrebbe aggiungere altra cenere e attendere ancora 1 o 2 giorni e riprovare. Questo è un metodo rudimentale per stimare la corretta concentrazione di carbonato di potassio in questa soluzione, poiché quando la soluzione si concentra c’è un cambiamento significativo nella densità del mezzo.

Ora, se vuoi, puoi filtrare la soluzione o, in caso contrario, puoi lasciarla così com’è. Aggiungere la soluzione all’olio (1L di soluzione può raggiungere circa 0,5-1L di olio, ma questo dipende già dall’olio) lentamente mescolando e osservare come l’olio acquisisce una consistenza cremosa. Quello che ho fatto è aggiungere la soluzione da 20 ml in 20 ml fino a raggiungere questa consistenza, una volta fatto, interrompo l’aggiunta. Se ti sfugge di mano con una piccola soluzione, non è un problema, ti dirò come risolverlo.

Una volta terminata l’aggiunta, mettiamo tutto il composto sul fuoco o nel microonde (se è nel microonde, devono fare molta attenzione perché il recipiente trabocca facilmente a causa della formazione di bolle) e facciamo bollire il composto con mescolando (nel microonde, fermiamo il micro, lo tolgono, lo scuotono e lo rimettono dentro) finché non diventa molto più denso (ci fermiamo quando acquisisce una consistenza simile al sapone).

Ora usiamo la carta indicatrice e se non ce l’abbiamo allora schiacciamo dei fiori colorati ed estraiamo la loro colorazione con etanolo (praticamente tutti i fiori colorati hanno dei composti che indicano il pH). Vediamo qual è il pH della soluzione originale (se è con l’estratto floreale, prendiamo un campione, aggiungiamo qualche goccia e osserviamo il colore). Ora vediamo il pH del sapone, dovrebbe essere intorno a 10-12 se mettiamo la soluzione originale in eccesso, o dello stesso colore della soluzione originale se stiamo usando un indicatore. Ora aggiungiamo il succo di limone, lentamente e mescolando (attenzione perché se ne aggiungete troppo rovinano il sapone) fino a quando il pH si aggira intorno a 8-9 o il colore dato dall’indicatore cambia o scompare.

Ora il sapone viene messo in un contenitore e conservato per l’uso come insetticida o anche per le mani. Il sapone è stato prodotto con elementi organici al 100% e può aiutare a mantenere il tuo giardino al 100% biologico.

orticoltori

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.