Suggerimenti

Coleus: [Caratteristiche, Semina, Cura, Irrigazione e Substrato]

Coleus, cretonne o Solenostemon, è una bella pianta semiarbustiva , originaria del sud-est asiatico.

Molto appariscente e appariscente per le spettacolari foglie disposte in coppie di colori intensi e contrastanti, all’aperto può raggiungere il metro di altezza, anche se in vaso non supera i 50 centimetri.

 

Caratteristiche coleiche

  1. Nome botanico: Solenostemon scutellarioides.
  2. Nome comune: Coleus.
  3. Fogliame: i colei appartengono alla famiglia delle Lamiaceae, o menta, e hanno i familiari steli quadrati e foglie opposte. Tuttavia, il fogliame offre una grande varietà, con foglie rugose, altre allungate, e una vasta combinazione di colori.
  4. I fiori : Gli steli alti e sottili dei fiori vengono solitamente potati prima che sboccino, per mantenere l’energia della pianta che porta a una pianta cespugliosa.
  5. Dimensioni durante la crescita: le varietà di coleus in miniatura crescono alte solo pochi pollici e altre possono crescere un po’ più alte.
  6. Esposizione al sole: l’esposizione alla luce dipende dalla varietà. I vecchi colei coltivati ​​​​da semi fanno meglio in ombra parziale, ma le varietà più recenti coltivate vegetativamente hanno il loro colore migliore se coltivate in pieno sole.
  7. pH del suolo: 6.0-7.0
  8. Zone: queste piante tropicali sono resistenti e a crescita rapida . Sono anche usati come piante da interno .
  9. Periodo di fioritura: le piante cercheranno di fiorire in modo intermittente durante la stagione di crescita, ma come accennato in precedenza, i gambi dei fiori vengono solitamente tagliati.

È importante ricordare che funziona molto meglio in spazi chiusi , perché il sole diretto le brucia le foglie.

Qualunque sia la sua coltivazione, è incredibile la combinazione di colori delle sue foglie seghettate, i cui bordi scolpiti dai toni molto vividi, contrastano con il giallo e il viola ; marrone , verde e scarlatto; o i favolosi mix di blu e viola .

Se le condizioni che descriveremo di seguito sono soddisfatte, non esitare un attimo a coltivare e dare tanto amore a questa pianta spettacolare .

 

Temperatura: dove piantare il coleus?

Un Coleus gode molto di temperature ambiente stabili intorno ai 20°C, ma sotto i 10°C inizierà a soffrire, anche se esistono varietà che tollerano 0°C all’aperto in inverno .

Non sottoporlo nemmeno a correnti d’aria sorprendenti perché soffrirà molto. Anche l’aria condizionata di casa tua non ti si addice.

Luz: Che bisogni hai?

La luce del sole deve essere diffusa, mai diretta, come è già stato detto. Questo aspetto, insieme a un’irrigazione prudente, è fondamentale affinché la pianta non si ammali.

Substrato e Compost: come prepariamo il terreno?

Substrati sciolti e drenanti, insieme a un pH leggermente acido, hanno un bell’aspetto su questa pianta.

Mescolare una base di substrato universale con terriccio di erica o torba e un po’ di sabbia di buona qualità è ottimo per il suo pieno sviluppo, perché il drenaggio funzionerà perfettamente e non affogherai mai nell’acqua.

Il vaso, inoltre, deve avere abbastanza fori per garantire una rapida permeabilità. In caso contrario, sorgeranno problemi alla radice che possono essere evitati con queste semplici misure che prevengono la putrefazione delle radici.

Quando possibile, dovresti tenere questa bellezza della pianta vicino a una finestra o un soggiorno con un’eccellente illuminazione naturale.

E il composto ?

Inoltre è molto importante aggiungere all’acqua di irrigazione un buon fertilizzante liquido, con una periodicità ogni 2 o 3 settimane. Applicalo senza superare la dose indicata nelle istruzioni.

Altro stimolo importante è una potatura alle estremità che gli faccia guadagnare volume e allo stesso tempo risparmi energia, eliminando gli steli in eccesso che escono ogni volta sempre di più. Questi possono servire come talee che tendono a radicarsi molto facilmente, per moltiplicarsi Coleus.

Ed elimina in autunno o in inverno alcune spighe floreali che gli tolgono vigore e non hanno un bell’aspetto.

 

Irrigazione: come irrigare e con che frequenza?

Non necessita di molta acqua per il suo mantenimento. Una volta alla settimana è sufficiente.

In inverno , il riscaldamento può essere il tuo peggior nemico. Poiché in questa stagione dell’anno soffrirà la mancanza di umidità, è preferibile mettere un piattino con dell’acqua sotto l’impasto che assorbirà secondo i propri gusti, piuttosto che innaffiarlo costantemente. Piuttosto il contrario.

Entro queste date le innaffiature devono essere distanziate o limitate ad ogni 10 giorni.

E d’ estate bisogna idratarlo con molta cura, perché il substrato non può seccarsi ma non può nemmeno intasarsi. Evitare sempre che le sue radici marciscano, controllando costantemente il livello di permeabilità del substrato.

Puoi spruzzare le sue foglie con acqua se l’estate è molto calda.

Contrariamente a molte altre piante, il Coleus non dovrebbe spruzzare acqua sulle foglie. Li danneggeresti irrimediabilmente.

Ricorda che i problemi di manutenzione di questa pianta sono dovuti soprattutto ad errori nella loro cura e di sottovalutare il fatto che sono sensibili a diversi fattori che, controllati, non avranno conseguenze negative.

Finché si evitano correnti improvvise, acqua eccessiva nell’irrigazione, temperature molto alte o molto basse e si fornisce un’illuminazione adeguata, Coleus manterrà il suo aspetto spettacolare.

 

Cura coleica

Sebbene le piante di coleo amino il calore, hanno anche bisogno di terreno umido.

Il terreno non dovrebbe rimanere sempre umido, ma lunghi periodi di siccità rallenteranno la crescita delle piante e le foglie inizieranno a diventare marroni intorno ai bordi.

Il pacciame aiuterà il terreno a trattenere l’umidità più a lungo, ma il pacciame di cedro può essere tossico per il coleus, quindi non metterlo intorno a queste piante. Inoltre, non lasciare che tocchi gli steli, poiché può favorire la putrefazione e nascondere le lumache .

Se hai un terreno ricco, potresti non aver bisogno di nutrire il coleus. Otterrai il miglior colore dalle foglie del tuo coleus se stai attento con il fertilizzante.

Lo sapevate…?
Per le piante cespugliose, pizzica le punte in crescita quando la pianta è alta circa 6 pollici.

Puoi farlo un paio di volte se vuoi, ma dopo che il coleus inizia a fiorire, pizzicherai i gambi e otterrai gli stessi risultati come se avessi pizzicato le punte.

Oltre a mantenere le piante potate, l’unica manutenzione richiesta è assicurarsi che ricevano abbastanza acqua. Potrebbe essere necessario annaffiare i coleotteri containerizzati due volte al giorno.

 

Parassiti e malattie del coleus

I più grandi parassiti all’esterno sono alcuni animali, come marmotte o conigli. Se riesci a proteggere le tue piante all’inizio della stagione, ci saranno altre piante e alimenti che questi animali preferiranno mangiare durante l’estate e lasceranno in pace le tue colie.

I Colleus di solito non sono infastiditi dalla malattia a meno che il tempo non diventi fresco e umido. Se ciò accade, attendi i segni di malattie fungine come la muffa.

Se li crescere come piante d’appartamento, guardare fuori per le scale, mosche bianche , e soprattutto cocciniglie. Se questi invasori compaiono sul tuo coli, il modo migliore per evitarli è essere vigili. Una volta installati, soluzioni come l’ olio di neem o il sapone di potassio possono aiutarti molto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.