Suggerimenti

Coltivazione del rabarbaro: varietà, guida alla semina, cura, problemi e raccolta

Rabarbaro. Si pronuncia Ru-barb, è un nome vegetale dal suono strano, vero?

Per quanto sembri divertente, è una pianta semplice da coltivare. Volevo iniziare a coltivarlo qualche anno fa perché avevo sentito parlare di una torta al rabarbaro.

Appena ho saputo che c’era una torta nel mio futuro, ho iniziato a piantare. Il rabarbaro è una delle poche verdure che viene servita prevalentemente dolce.

Tuttavia, per quanto semplice sia la coltivazione del rabarbaro, c’è ancora la questione di piantare in un terreno appropriato e ben curato.

Non sapete se avete quello che serve per coltivare l’ortaggio che può passare per caramella? Seguitemi mentre vi dico tutto quello che dovete sapere sulla coltivazione del rabarbaro.


Informazioni sulle piante di rabarbaro

  • Zone di durezza: 3, 4, 5, 6, 7, 8
  • Terreno: argilloso, limoso, sabbioso, PH tra 5,5 e 6,8, ben drenato, ricco di sostanza organica
  • Esposizione al sole: pieno sole, da 4 a 8 ore di sole al giorno
  • Impianto: All’inizio della primavera, quando la temperatura del suolo raggiunge i 40 gradi Fahrenheit
  • Spaziatura: da 3 a 4 piedi tra le piante e da 5 a 6 piedi tra le file
  • Profondità: da 1 a 2 cm
  • I migliori compagni: Cavolo, aglio, cipolla, fagioli, pepe, broccoli, cavolfiore, cavolo, cavolo, cavolo, cavolo, asparagi, fragola, rafano
  • I peggiori compagni: rapa, carota, patata
  • Irrigazione: In caso di tempo secco, applicare uno strato regolare di pacciame per conservare l’umidità del terreno
  • Concimazione: applicare un fertilizzante ad alto contenuto di azoto dopo la prima gelata primaverile
  • Problemi comuni : Muffa grigia, marciume della chioma, marciume della foglia di fitofora, lumache, piralide, rabarbaro, antracnosi, botrite, macchia ascochitica, macchia ramosa
  • Raccolta: 3 anni dopo la semina e dopo 8-10 settimane quando gli steli sono lunghi da 12 a 18 cm


Varietà

Ci sono molte varietà di rabarbaro tra cui scegliere. La decisione più importante che dovrete prendere quando sceglierete una varietà di rabarbaro è il colore che desiderate e la profondità del colore nel vostro raccolto. Ecco le vostre scelte di rabarbaro:


1. Rosso sangue Holstein

tramite localharvest.org

Questa varietà di rabarbaro è una delle opzioni rosse. Contiene un sacco di succo che le persone si divertono a mangiare rabarbaro ricoperto di zucchero.

Se volete gustare il rabarbaro rosso come contorno o come dessert, potete concedervi questa varietà classica.


2. McDonalds Rosso Canadese

tramite westcoastseeds.com

Come suggerisce il nome, si tratta di un’altra varietà di rabarbaro rosso. Quando coltivo il rabarbaro, mi piace coltivarlo per congelare, inscatolare e cucinare.

Ora, se questo è il motivo per cui coltivate anche il rabarbaro, allora amerete questa varietà perché è utile in tutte queste aree.


3. Canada Red

tramite henryfields.com

Il Canada Red è un’altra scelta rossa per il rabarbaro. Quando si pensa al rabarbaro, molte persone pensano immediatamente a steli di colore rosso vivo.

Se questo è il modo in cui volete che il vostro giardino si presenti quando coltivate il rabarbaro, allora dovreste considerare questa varietà. Ha un sapore dolce e contiene anche molto succo.


4. Colorado Red

tramite highaltituderhubarb.com

Questa è l’ultima delle varietà di rabarbaro estremamente rosse e popolari che menzionerò qui. La varietà Colorado Red assomiglia al sedano rosso quando cresce. Questo per darvi un’idea delle dimensioni degli steli che può produrre.

Inoltre, se siete alla ricerca di una bella varietà di rabarbaro rosso per fare deliziose marmellate, allora questa varietà è perfetta anche per quello.


5. Victoria

tramite portlantpetalheads.com

La Victoria è una delle più antiche varietà di rabarbaro. Gli steli non sono piccoli, ma non sono nemmeno grandi. E’ un bellissimo produttore di medie dimensioni.

Ma gli steli sono di un rosso piuttosto profondo rispetto al tradizionale rosso vivo. Il rosso spicca più vicino alla base della pianta. Quando si guardano le foglie, si comincia a vedere che il gambo diventa verde.


6. Shore Giant

tramite extension.umaine.edu

Non tutti quelli che coltivano rabarbaro vogliono una varietà rossa. Alcuni preferiscono la varietà verde del rabarbaro. Se è così, allora vi piacerà la varietà Riverside Giant.

Non solo gli steli sono verdi, ma questa varietà è eccellente anche per la coltivazione in climi freddi. È molto durevole e quindi resistente al freddo.


7. Turco

da lifeseasons.com

Volete coltivare una varietà di rabarbaro verde che non ha un gusto robusto? Se è così, questa potrebbe essere la vostra varietà.

Il sapore di questa varietà è più dolce delle altre. È anche riconoscibile perché produce un forte stelo verde. Anche se c’è un tocco di rosso alla base della pianta.


8. Vino tedesco

attraverso artsnursery.com

Questa varietà di rabarbaro è una varietà divertente. Non produce solo un gambo liscio e colorato. Gli steli prodotti qui sono a pois.

Non solo i gambi hanno macchie rosa, ma sono anche noti per essere la varietà più dolce di rabarbaro coltivata.


9. I Sutton

via alamy.com

È un’altra divertente varietà di rabarbaro da coltivare. Inoltre non produce un gambo di base colorato. Invece, produce steli con strisce verdi e rosse.

Inoltre, questa varietà produce un odore gradevole ed è anche nota per essere una varietà tenera. Si sa anche che non ha un gusto dominante.


10. L’alba

tramite frenchharvest.com

Il rabarbaro Sunrise è un’altra varietà che è fuori dal sentiero battuto da quello che si potrebbe pensare quando si pensa al rabarbaro. Produce steli rosa.

Tuttavia, non fatevi ingannare dal colore più chiaro. E’ ancora una grande varietà da utilizzare per l’inscatolamento, il congelamento e la fabbricazione di gelatina.


11. Timperley Early

via ashridgetrees.it

Il rabarbaro è una pianta che viene piantata e ci vogliono alcuni anni per ottenere un buon raccolto. Si tratta di una varietà che produce precocemente, come suggerisce il nome. Se il clima è cooperativo, può produrre all’inizio della primavera, mesi prima della maggior parte delle altre varietà.

Inoltre, questa varietà è nota per essere più resistente alle malattie. Normalmente, un piccolo raccolto di questa varietà può essere ottenuto anche nel primo anno.


12. Glaskins Perpetuo

tramite mozybeaufarms.com

La nostra ultima varietà è Glaskins Perpetual. Questa è un’altra varietà di colore rosso vivo che produce steli gustosi. Questa varietà è l’unica che viene coltivata per essere raccolta a fine stagione.

In sostanza, il rabarbaro contiene acido ossalico. È questo che dà al rabarbaro crudo un sapore così forte. Nella maggior parte delle varietà, più tardi nella stagione, maggiore è la quantità di acido ossalico. In questa varietà, l’acido ossalico è basso, il che rende il rabarbaro più saporito. Se l’acido ossalico è troppo alto, il rabarbaro diventa sgradevole.


Come coltivare il rabarbaro: Piantare

Avete mai sentito il detto “C’è più di un modo per scuoiare un gatto”? Non so chi ha inventato quel detto, ma significa che c’è più di un modo per fare qualcosa.

Il rabarbaro non fa eccezione. Ci sono diverse opzioni per coltivarlo, e varierà molto a seconda di dove si vive. Scoprite quale opzione è la migliore per voi:


1. Trova la tua posizione e prepara il sito

Quando si pianta il rabarbaro, è importante scegliere il luogo migliore per ottenere il miglior raccolto possibile. La posizione migliore sarà una zona che riceve il pieno sole.

Inoltre, vorrete un posto dove il terreno sia ben drenato. Il luogo ideale sarà anche quello dove la temperatura del suolo può scendere sotto i 40 gradi Fahrenheit in inverno e dove può scendere di circa 75 gradi Fahrenheit in estate.

Una volta trovato un posto del genere, si vorrà poi lavorare il concime o il letame nel sito di semina. Il rabarbaro ama nutrirsi da solo, il che rende questo passo molto importante. Ha bisogno di nutrienti dal terreno per nutrirsi.

Se volete essere un tecnico per assicurarvi che il vostro terreno abbia il giusto pH, potete far testare il vostro terreno. Al rabarbaro piacciono i terreni con un pH di 6,5.


2. Scegliere il momento giusto

Poi bisogna decidere qual è il periodo migliore dell’anno per piantare il rabarbaro. Nella maggior parte delle zone, si può scegliere di piantare il rabarbaro in autunno o all’inizio della primavera.

Se si sceglie di piantare all’inizio della primavera, è necessario assicurarsi di farlo non appena il terreno è pronto per la semina. Assicuratevi di piantare prima che le radici di rabarbaro si svegliino dal loro letargo.

Tuttavia, se si sceglie di piantare in autunno, si deve attendere che le radici del rabarbaro si siano addormentate.


3. Rabarbaro vegetale

Avete diverse possibilità di piantare il rabarbaro. Discuterò ogni opzione più avanti in questa sezione.

Per ora, però, supponiamo che si voglia piantare corone di rabarbaro di un anno, o che si voglia piantare rabarbaro da seme.

Se si sceglie di piantare il rabarbaro da seme, è importante iniziare a seminare otto settimane prima dell’ultima gelata. Questo darà loro tutto il tempo di crescere e di sprofondare nel terreno prima che il tempo diventi troppo caldo.

Se state piantando corone vecchie di un anno, potete comprarle e piantarle quando il terreno è pronto per la semina all’inizio della primavera.

In ogni caso, quando si va a piantare il rabarbaro, bisogna assicurarsi di scavare una grande buca profonda circa un metro per ogni pianta. Il rabarbaro ha un grande sistema di radici che rende lo spazio importante.

In seguito, si colloca ogni pianta a circa un metro di distanza l’una dall’altra e si pianta ogni corona a due centimetri di profondità nel terreno.

Tuttavia, la cosa più importante che voi e non dovreste fare è fertilizzare quando piantate. Non concimerete tutto il primo anno di coltivazione del rabarbaro perché essere esposti ai nitrati all’inizio della vita può uccidere la vostra pianta.

In breve, si gettano le basi per le sostanze nutritive piantando il fertilizzante nel terreno prima di piantare, annaffiando le chiome quando il terreno circostante si asciuga e lasciandole da sole dopo la semina.


4. Ci vuole pazienza

A meno che non piantiate una varietà speciale nota per il suo raccolto precoce, è improbabile che otterrete un primo raccolto del vostro rabarbaro.

Questo significa che bisogna avere pazienza e rendersi conto di dover ottenere un raccolto più grande ogni anno che passa.

E’ la base per piantare il rabarbaro. Ora entriamo un po’ più nel dettaglio delle diverse possibilità di crescita.


Ho w per iniziare a coltivare semi di rabarbaro

Se state lavorando su un budget, o se volete solo vedere il vostro rabarbaro dall’inizio alla fine, potete decidere di coltivare il rabarbaro da seme piuttosto che comprare delle corone.

In questo caso, per avviare con successo i vostri semi, dovrete seguire i seguenti passi:


1. Immergere i semi

Nella maggior parte dei casi, inizierete i vostri semi di rabarbaro otto settimane prima dell’ultima gelata. Se vivete nella zona 9 o 10 e piantate il rabarbaro come annuale, dovrete iniziare a seminare a fine estate invece che a fine inverno o all’inizio della primavera.

Una volta stabilito quando iniziare a seminare, si dovrebbe immergere i semi in acqua per circa un’ora prima di piantare. Questo dovrebbe ammorbidire il coperchio del seme e accelerare la germinazione.


2. Piantare i semi

Poi vorrai piantare i semi. Assicuratevi di piantarli in compost o in un’altra miscela di qualità. Si dovrebbero piantare due semi per ogni vaso di due centimetri.

Ricordate anche che i vasi di torba sono una buona opzione per iniziare a piantare perché rendono il trapianto molto più facile.

Una volta che i vostri semi sono piantati, siete pronti ad imparare a prendervi cura di loro.


3. Cura e cura

Dovrete assicurarvi che il rabarbaro rimanga ben annaffiato. C’è una linea sottile tra il mondo sommerso, il mondo ben irrigato e quello affogato.

Ora potete essere sicuri di mantenere l’equilibrio grazie all’analisi del suolo. Quando il terreno sembra asciutto nella parte superiore, mettete il dito nel terreno. Se il dito esce asciutto, allora è il momento di annaffiare i semi.

Lo farete con uno spruzzatore per non andare oltre l’acqua. Se si controlla quotidianamente il terreno e si annaffia solo quando il terreno è veramente asciutto (e si usa un irroratore), si dovrebbe essere in grado di mantenere livelli di umidità equilibrati.

Da quel momento in poi, dovrete lasciare che il rabarbaro rimanga sotto le luci del raccolto fino a raggiungere un’altezza di tre cm o più. A questo punto dovreste essere in procinto di togliere il rabarbaro.

In questo caso, è necessario iniziare a indurire le piante almeno due settimane prima del trapianto.


4. Trapianto

Infine, dovrete trapiantare le vostre piante di rabarbaro. Lo farete due settimane prima dell’ultimo gelo della stagione. Questo permetterà alle radici di penetrare nel terreno mentre è ancora fresco.

Al momento del trapianto, il rabarbaro dovrebbe essere alto quattro centimetri. Si dovrebbe fare attenzione a pacciamare le piantine per mantenere fresche le radici e anche per mantenere uniforme l’umidità.


Modi di coltivazione del rabarbaro

Ci sono quattro modi diversi di coltivare il rabarbaro. Questa è una buona informazione per sapere se siete preoccupati di non avere lo spazio o la configurazione per coltivare il vostro rabarbaro. Ecco le vostre opzioni:


1. coltivare il rabarbaro in contenitore

Se vivete in un appartamento o se avete solo un piccolo cortile, potreste essere interessati al giardinaggio in container.

Se è così, sarete felici di sapere che potete coltivare il rabarbaro in contenitore. Basta assicurarsi che il vaso possa contenere circa dieci galloni di compost o di miscela per la semina, poiché il rabarbaro ha un sistema radicale molto esteso.


2. Impianto rabarbaro su letti rialzati

I letti rialzati sono un’ottima opzione, anche in questo caso, se non avete molto spazio o se avete problemi di salute.

Pertanto, se volete coltivare il rabarbaro, prendete in considerazione la possibilità di piantarlo in un letto rialzato. Tuttavia, assicuratevi di lasciare abbastanza spazio per le grandi radici.


3. Piantare il rabarbaro in un giardino tradizionale

Come accennato in precedenza, il rabarbaro funzionerebbe perfettamente se piantato in una tradizionale aiuola da giardino. Basta tenere presente che nella maggior parte delle aree è una pianta perenne.

Ciò significa che dovrete piantarlo dove le radici non saranno disturbate quando la pianta si addormenterà. In questo modo, si può godere per molti anni.


4. Rabarbaro in crescita in serra

Voglio dire, si può coltivare il rabarbaro in una serra. Potete scegliere di far crescere le aiuole in una serra, o semplicemente spostare la vostra pianta in vaso nella serra quando le temperature iniziano a cambiare per proteggere la pianta.

Come si può vedere, il rabarbaro è molto versatile e può essere coltivato in molti luoghi diversi. Lo spazio non dovrebbe essere un ostacolo alla coltivazione di questo ortaggio.


Altri consigli importanti per la coltivazione del rabarbaro

È importante capire in anticipo che il rabarbaro crescerà in modo diverso a seconda della regione. Volevo farvi sapere come sarà la situazione per zona.

Potrete così sapere cosa aspettarvi in base alla vostra posizione.


1. zone 6 e inferiori

Nelle zone 6 e inferiori, il rabarbaro è una pianta perenne perché questi sono luoghi più freddi. Questo significa che potete piantare il vostro rabarbaro e contare su di esso per produrre anno dopo anno, a patto che non succeda nulla di drammatico.


2. zona 7 e 8

Le zone sette e otto cominciano a scaldarsi un po’. Questo può interferire con la produzione di rabarbaro. Sarà sempre una pianta perenne, ma potrebbe non produrre tanto o vivere così a lungo come in altre zone più fredde.


3. zona 9 e 10

Le zone nove e dieci sono zone calde. Questo interferisce notevolmente con la crescita del rabarbaro. Il rabarbaro cresce di solito come pianta annuale in queste zone. Puoi ancora godertela, ma non aspettarti che torni anno dopo anno…

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *