Suggerimenti

L’Aralia: [Caratteristiche, Semina, Cura, Irrigazione e Substrato]

L’ Aralia , è una pianta di origine asiatica che si adatta facilmente alla coltivazione indoor , ha una particolarità che la rende prediletta per decorare stanze e spazi allegri: le sue foglie sono di un verde brillante, molto luminose.

È una pianta resistente che si adatta molto bene alle zone luminose e ombreggiate.

   

Caratteristiche di aralia

  • Nome comune: pianta ombrello, aralia giapponese, falso olio di ricino.
  • Nome scientifico: Fatsia Japonica.
  • Famiglia di piante: Araliaceae.
  • Origine: queste piante sono originarie delle foreste costiere del sud del Giappone e della Corea.
  • Altezza: da 2 a 4 metri, anche se può essere potata per mantenerla più piccola.
  • Luce: questo arbusto preferisce l’ombra e non prospererà in pieno sole.
  • Temperatura: resistente a -10°C.
  • Robustezza: Questa pianta è generalmente rustica purché protetta dai freddi venti orientali.
  • Terreno: non devi preoccuparti troppo del terreno, ma crescerà particolarmente bene in terreni ricchi e pesanti.
  • Fertilizzante: Applicare un fertilizzante a lenta cessione o una manciata di sangue e pesce osseo in aprile e agosto. Piante coltivate in contenitori di compostaggio mensilmente durante la stagione di crescita.
  • Propagazione: puoi propagare queste piante attraverso semi o tagli, tuttavia, il modo più semplice è attraverso gli strati.
  • Parassiti : queste piante sono resistenti alla maggior parte dei parassiti e delle malattie , ma sono occasionalmente colpite da afidi , bruchi e insetti delle capsule.

   

Il suo nome scientifico è Fatsia japonica.

Questa è la varietà che meglio si adatta alla vita in vaso e un’altra, la Fatsia papyrifera , molto venerata in Oriente perché permette la fabbricazione della carta di riso . Può raggiungere i 6 metri di altezza all’aperto , in condizioni controllate.

Alcune varietà hanno le foglie macchiate di piccole macchie bianche.

La sua chioma cresce come se fosse un albero di bassa statura, con un tronco sottile, invisibile, che raggiunge una certa visibilità, che favorisce l’esistenza di molti rami di foglie molto lucide, palmate, lobate.

Temperatura: dove piantare un’aralia?

Considera prima di tutto che l’ Aralia non resiste a temperature gelide o venti freddi. Tenerlo lontano da climi che sono 0 ° C o più.

Dimenticare questa condizione può essere fatale e la perderai.

Predilige un soggiorno al riparo dal freddo e un clima piuttosto temperato e gradevole.

Luz: Che bisogni hai?

È un’amica dell’ombra. Anche se il tempo è mite, puoi portarlo fuori per portare un po’ di luce naturale ma in uno spazio ombreggiato nel tuo giardino o balcone.

L’aralia ti abbinerà alla spettacolare brillantezza del suo fogliame verde intenso.

   

Substrato e Compost: come prepariamo il terreno?

Un substrato di cultura universale gli si addice molto bene.

E se lo mescoli con un’aggiunta di perlite (30%) che rafforza il drenaggio, sarà molto meglio. Non puoi permettere che le radici marciscano.

Il fertilizzante ideale è quello ricco di minerali o, meglio ancora, di origine organica. È bene che tu venga pagato una volta al mese.

Alternare questi due tipi di fertilizzanti è un’opzione altamente raccomandata. Ma c’è un’altra tecnica che insiste nel pagarla solo nel periodo da aprile ad agosto, ogni 15 giorni.

Semina aralia passo dopo passo

  1. Scegli un vaso largo almeno 300-400 mm (o più grande, a seconda delle dimensioni della pianta) e posizionalo in casa.
  2. Riempi parzialmente il vaso con Yates Potting Mix con Dynamic Lifter.
  3. Togli la pianta dal suo vaso e allenta delicatamente il terreno, cercando di non smuovere troppo le radici.
  4. Metti l’aralia al centro del nuovo vaso, riempi tutto intorno alla pianta con il terriccio e annaffia bene.
  5. Dopo l’irrigazione iniziale, lascia che il terriccio si asciughi quasi completamente prima di annaffiare di nuovo. Durante i mesi più freddi, ridurre l’irrigazione a ogni due settimane.
  6. Fertilizzare ogni due settimane durante la stagione di crescita, di solito in primavera e in estate.

   

Irrigazione: come e con che frequenza si annaffia?

La cosa normale è annaffiarlo ogni 5 o 6 giorni durante tutto l’anno, tranne in estate , dove si intensifica due volte a settimana.

Un’altra chiave importante per l’irrigazione è mantenere l’acqua nel piatto della pentola per meno di 30 minuti. Le radici si rinfrescheranno senza marcire.

La potatura è assolutamente inutile. Ha solo bisogno di rimuovere delicatamente le foglie appassite, senza danneggiare lo stelo.

In estate bisogna stare molto attenti alle sue foglie e ai suoi steli perché gli attacchi delle cosiddette cocciniglie cotonose sono frequenti e questo parassita provoca molti danni.

Puoi rimuoverli con l’aiuto di tamponi imbevuti di alcool dove vedi le ragnatele bianche .

Come puoi vedere è una pianta resistente che la mattina ama spostarsi all’aperto anche per un po’ per ricevere la luce del sole. Non ci vorrà molto per te! Adotta un Aralia e vedrai come la tua casa riceverà le sue benedizioni.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.