Suggerimenti

Bruco di pomodoro: [come identificarlo e combatterlo]

Manduca quinquemaculata o bruco di pomodoro è un verme a cinque punte, o una falena falco marrone e grigia della famiglia Sphingidae.

Il bruco del pomodoro, spesso noto come il verme del pomodoro, può essere un grave parassita in giardini e frutteti; Prende il nome da una sporgenza scura alla sua estremità posteriore e dall’essere un ospite comune sulle piante di pomodoro.

I vermi del pomodoro sono strettamente imparentati con il verme del tabacco Manduca (spesso fuorviante).

Questa confusione nasce perché i bruchi di entrambe le specie hanno morfologie simili e si nutrono del fogliame di diverse piante della famiglia delle Solanacee, quindi una delle due specie si può trovare su foglie di tabacco o pomodoro .

  

Caratteristiche del bruco di pomodoro

  1. I vermi cornuti di pomodoro sono bruchi molto grandi con una coda simile a un corno.
  2. La sua pianta preferita è il pomodoro.
  3. I vermi cornuti masticano le foglie e possono defogliare completamente le piante.
  4. Possono anche masticare buchi nel frutto.

I vermi di pomodoro sono noti per nutrirsi di varie piante della famiglia della belladonna e comunemente si nutrono di pomodori, melanzane , peperoni , tabacco, fiori di luna e patate .

Le femmine preferiscono deporre le uova su foglie giovani vicino allo stelo delle piante ospiti, e i bruchi allo stadio iniziale si trovano spesso qui durante il giorno.

Nel pomeriggio o al mattino presto, quando la luce del sole è meno diretta, i bruchi si nutriranno delle foglie più distali.

  

Bruchi o vermi adulti

Gli adulti si nutrono di nettare di piante da fiore come Datura meteloides, Oenothera caespitosa e Mirabilis multiflora.

La maggior parte delle piante alimentari che prendono di mira hanno fiori bianchi grandi e profumati.

Interazioni con piante di pomodoro ospiti

I falchi, tra cui M. quinquemaculata , sono i principali impollinatori di D. meteloides.

La lunghezza della proboscide della falena (circa 10 cm), che è un boccaglio tubolare allungato utilizzato per succhiare e nutrire, è efficiente nel recuperare il nettare dai fiori.

Oltre ad essere una pianta ospite per M. quinquemaculata, D. meteloides è stato utilizzato anche dall’uomo per i suoi effetti oppioidi. D. meteloides contiene alcaloidi tropanici, presenti in tutta la pianta, compresi i fiori.

Questi alcaloidi hanno un effetto inebriante sulla falena, mostrando schemi di volo irregolari e tentativi di atterraggio non coordinati e spesso senza successo dopo aver consumato il nettare.

Nonostante i danni causati dal nettare, è stato osservato che le tarme ritornano sui fiori e consumano più nettare. È stato ipotizzato che il nettare “appuntito” offra alle tarme una ricompensa che va oltre i semplici nutrienti.

  

Sia Mirabilis multiflora che Oenothera caespitosa dipendono anche dagli impollinatori hawkmoth per la loro impollinazione .

È stato riscontrato che il bruco del pomodoro si nutre prima di Oenothera caespitosa e solo successivamente visita Mirabilis multiflora, indicando una preferenza per il primo.

Ciclo di vita del bruco di pomodoro

  1. I vermi di pomodoro sopravvivono all’inverno come pupe ed emergono come falene adulte in primavera .
  2. Dopo l’accoppiamento, le femmine depongono uova ovali, lisce, verde chiaro sulle superfici delle foglie inferiori e superiori.
  3. I bruchi si schiudono, iniziano a nutrirsi e sono completamente cresciuti in tre o quattro settimane.
  4. I bruchi maturi lasciano cadere le piante e si insinuano nel terreno per impuparsi.
  5. Le falene emergono in due settimane per iniziare una seconda generazione, a metà estate .
  6. Le falene di seconda generazione depongono le uova sulle piante ospiti, come i pomodori.
  7. I bruchi si nutrono fino alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno e poi si impupano.
  8. Le pupe rimangono nel terreno durante l’ inverno .

  

Identificare il verme del pomodoro: quali danni provoca?

I hornworms possono essere lunghi fino a 12 centimetri, quindi possono impressionarti la prima volta che li incontri.

Fanno il maggior danno allo stadio di bruco o larva. Sono di colore verde pallido con segni bianchi e neri, oltre a una protuberanza a forma di corno che sporge dal loro sedere. (Non preoccuparti, non sono in grado di pungere o mordere!)

Il bruco ha anche otto strisce a forma di V sul suo corpo verde. I hornworms di pomodoro provengono da una falena maculata grigio-marrone (vedi foto, sopra).

Le larve si mescolano molto bene con il verde della pianta. Abituati a una pattuglia quotidiana, alla ricerca di uova di verme e piccoli bruchi. Ecco alcuni segni di infestazione:

  1. I hornworms tendono a iniziare a nutrirsi dalla parte superiore della pianta; Cerca foglie masticate o mancanti.
  2. Guarda da vicino le cime delle foglie di pomodoro per gli escrementi verde scuro o neri lasciati dalle larve che si nutrono delle foglie.
  3. Quindi guarda la parte inferiore delle foglie. Probabilmente troverai un verme corno.
  4. Cerca steli a cui mancano alcune foglie e foglie appassite che pendono. Potresti trovare bozzoli bianchi e i loro ospiti di vermi in giro.
I pomodori sono spesso il loro ospite preferito, ma sono stati trovati anche in patate, melanzane e peperoni.

Ci sono molte erbe che fungono da ospiti alternativi, tra cui horseweed, jimsonweed e belladonna . Un gran numero di bruchi può apparire nei giardini di casa e può defogliare rapidamente le piante.

  

I bruchi del verme di pomodoro iniziano a nutrirsi delle foglie delle parti superiori delle piante. I bruchi si fondono nelle foglie e potrebbero non essere visibili fino a quando la maggior parte del danno non è stata fatta.

Mentre si nutrono, creano escrementi verde scuro o neri che sono chiaramente visibili. I vecchi vermi di pomodoro possono distruggere varie foglie e il frutto.

Man mano che crescono, aumenta la quantità di defogliazione. L’ultimo stadio del bruco consuma quasi quanto tutti gli stadi più giovani messi insieme.

Come combattere il bruco di pomodoro

  1. Controlla le tue piante per i vermi di pomodoro almeno due volte a settimana durante l’estate.
  2. Elimina le erbacce per ridurre il numero di siti in cui i vermi possono deporre le uova.
  3. Coltiva il terreno dopo il raccolto per distruggere bruchi e pupe.

Elimina i vermi dalle piante di pomodoro

Questo è il mezzo più efficace per controllare questo parassita. I vermi di pomodoro sono facili da trovare grazie alle loro grandi dimensioni.

Puoi spruzzarli con sapone di potassio o olio di neem per finirli una volta identificati.

  

Nemici naturali del verme del pomodoro

Un bruco verde su una foglia verde con diversi bozzoli bianchi sul dorso è un hornworm parassitato. Ci sono molti nemici naturali del verme del pomodoro.

Gli insetti predatori in genere, come le coccinelle e le pupe verdi, si nutrono spesso dello stadio delle uova e dei giovani bruchi.

Un altro importante predatore è la vespa della carta, Polistes spp . Questa vespa comune si nutre di molti tipi di bruchi, compresi quelli che si trovano nei giardini.

I vermi di pomodoro sono anche parassitizzati da vari insetti. Uno dei più comuni è una piccola vespa braconide , Cotesia congregatus . Le larve che si schiudono dalle uova della vespa vengono deposte sul verme.

Le larve della vespa si nutrono all’interno del verme fino a quando la vespa non è pronta per impuparsi. I bozzoli sembrano riso bianco che sporgono dal corpo del verme.

Se vedi che ciò accade, lascia i vermi in giardino per consentire alle vespe adulte di emergere. Queste vespe uccidono i vermi quando emergono dai bozzoli. Quindi le vespe cercano altri vermi da parassitare.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *