Suggerimenti

La Fitonia: [Caratteristiche, Semina, Cura, Irrigazione e Substrato]

La Fitonia è una pianta tropicale tanto unica quanto bella . È stato utilizzato nei giardini come pianta ornamentale .

Le sue foglie sono davvero curiose, con disegni diversi nelle varietà che si presentano, con colori che vanno dal bianco al rosa o al viola.

 

Caratteristiche della fitonia

  • Nome: Fittonia.
  • Nome comune: pianta nervosa, mosaico vegetale, foglia dipinta di rosso.
  • Nativo: dal Sud America.
  • Famiglia: Acanthaceae.
  • Altezza: da 1 a 3 metri.
  • Esposizione: mezz’ombra o pieno sole.
  • Fogliame: sempreverde.
  • Fioritura: primavera.

La sua altezza in vaso raggiunge circa 10 cm a 15 cm massimo. Ecco perché è una pianta di tipo strisciante, che getterà lunghi steli orizzontalmente. Quindi, è anche considerato un impianto di rivestimento per pavimenti.

Lo sapevate…?
Le foglie sono l’attrazione principale.

Misurano al massimo 3-5 cm, ma sono molto evidenti grazie a una ricca gamma di toni che vanno dal giallo al rosso, con nervi profondamente scolpiti, che rendono impossibile ignorare un contrasto.

Originario delle regioni del Sud America, si vede molto nelle giungle di paesi come Perù, Brasile, Ecuador e Colombia.

C’è una Fitonia mini nei toni del viola con un bianco molto delicato, ideale per combinarla in una composizione con altre piante da interno , perché è un ottimo vicino. I suoi fiori , poco appariscenti, compaiono in primavera.

 

Temperatura: dove piantare la fitonia?

Purtroppo, Fitonia morirà se sottoposta a temperature fredde inferiori a 15°C, anche se molto probabilmente il suo sviluppo si fermerà. Puoi anche vedere come le sue foglie appassiscono.

Ma resiste molto nobilmente al calore ambientale, poiché proviene dai tropici americani.

L’ideale quindi è mantenerlo ad una temperatura ambiente che oscilla tra i 20 e i 28°C. Forse il fattore più importante per darti salute è la temperatura e l’umidità.

Puoi spruzzare le sue foglie con acqua se l’ estate è molto opprimente, per mantenere un’umidità relativa conveniente per il suo sviluppo.

Lo sapevate…?
Dovresti anche prendere in considerazione quanto segue:

Se vivi in ​​un ambiente secco o la tua casa ha il riscaldamento, è prudente spruzzare le foglie regolarmente, perché questa situazione può verificarsi anche in inverno, quando vengono attivate diverse apparecchiature per riscaldare gli ambienti della casa.

 

Luz: Che bisogni hai?

L’esposizione diretta al sole danneggia le sue foglie spettacolari, quindi sai già cosa fare con questo fattore essenziale per la sopravvivenza di una pianta d’appartamento. Una buona illuminazione naturale non significa sottoporla a un sole inclemente.

Sebbene il sole sia importante nella tua vita, non abusarne. Posizionalo in un luogo molto luminoso della tua casa

Substrato e Compost: come prepariamo il terreno?

Concimalo una volta alla settimana con un prodotto fertilizzante liquido. Sarà più che sufficiente per mantenerti in salute. Solo in inverno utilizzerai questo straordinario alimento una volta ogni due settimane.

Il vaso che scegli di coltivare dovrebbe essere abbastanza largo da consentire alle sue radici di diffondersi. Molti proliferano. Non necessita di un substrato speciale, basta acquistarne uno per piante verdi e applicarlo.

Se puoi applicare uno stimolatore della radice e perle, sarà eccellente per la fitonia.

Questa azione aiuta a radicare le nuove piante perché ha un fertilizzante di fondo che funziona molto bene in caso di trapianti.

La perlite aggiunta, nel frattempo, aiuta l’aerazione del terreno. Un po’ di sabbia incorporata permette un migliore drenaggio dell’acqua.

 

Semina phytonia passo dopo passo

  1. Scegli un luogo con sole parziale. La pianta ha bisogno di una certa circolazione d’aria, quindi anche se prospererà contro un muro o una recinzione, evita di piantarla nell’angolo di due muri recintati.
  2. Se il terreno è pesante o non sciolto (non drena bene), aggiungi molto compost ben marcio nell’area e mescola.
  3. Può essere piantato tutto l’anno se il terreno non è ghiacciato e può essere annaffiato bene quando le condizioni sono asciutte. La primavera e l’ autunno sono i periodi migliori per piantare questo arbusto.
  4. Scava una buca due volte la larghezza della zolla.
  5. Metti la pianta nella buca, riempiendola di terra in modo che sia alla stessa profondità del vaso. Riempi intorno alla zolla e indurisci il terreno delicatamente ma con fermezza. Innaffia bene per sistemare il terreno attorno alla zolla.

Irrigazione: come e con che frequenza annaffiamo?

Un’irrigazione moderata, ma accompagnata da una costante irrorazione d’acqua sulle sue foglie, sarà un punto chiave nel mantenimento della fitonia in casa. Il supporto non deve traboccare d’acqua.

Evita a tutti i costi che il substrato si allaga e rimuovi sempre il sottovaso con l’acqua in eccesso che cola dal fondo del vaso, perché se lo lasci comunque, le radici marciranno.

Infine, se noti una crescita eccessiva, allora è tempo che si riproduca con la tecnica delle talee .

Phytonia parassiti e malattie

Una malattia comune della fitonia è causata da un fungo che attacca le foglie della pianta. I sintomi sono cerchi rossi, viola o marrone sulle foglie.

È importante evitare di bagnare le foglie se ci sono segni di malattia perché aiuta a diffondere la muffa sulle foglie sane. Le foglie cadranno, portando infine alla morte della punta rossa della phytonia. È importante rimuovere completamente le foglie morte o coprirle con pacciame per evitare che il fungo colpisca il resto delle phytonie.

 

Varietà di fitonie

Fittonia appartiene alla famiglia delle Acanthaceae . Le varie specie sono originarie del Sud America, ma i coltivatori hanno coltivato un gran numero di forme compatte con striature di colori e contrasti sorprendenti.

Due specie principali di Fittonia costituiscono la base della maggior parte delle colture di piante d’ appartamento :

  1. Fitonia gigantea, che può raggiungere i 60 centimetri e ha steli viola con foglie verde scuro e venature cremisi.
  2. La Fitonia verschaffeltti è un vitigno che cresce al meglio su piatti o cesti appesi . E’ la “tipica” Fittonia con molte varietà, tra cui l'” Argyroneura ” (vene bianco argentee) e la ” Pearcei ” (vene rossastre). Le varietàMinima” e “Argyroneura ” si adattano bene alla coltivazione in terrari .

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *