Suggerimenti

Coltivazione delle pere: la guida completa per piantare, curare e raccogliere le pere

C’è qualcosa negli alberi da frutta che sembra quasi dall’altra parte del mondo. La frutta che compro al supermercato non è mai così deliziosa come la mela rossa brillante che raccolgo dal frutteto locale. L’esperienza di mangiare pere appena colte è la stessa. Raramente hanno un sapore così buono quando vengono acquistati in negozio, ma al di fuori dell’albero Il gusto è sorprendente.

Posso fare il paragone con certezza perché mio nonno ha un pero nel suo giardino ed è lì da sempre. È incredibilmente orgoglioso di quell’albero.

Mentre sembra ancora fare la guerra agli scoiattoli affamati dai denti dolci, l’albero è rimasto per anni una polena nel cortile e continua a dare gustosi frutti. Non credo che ci sia un altro albero da frutto nelle vicinanze, quindi la varietà deve essere autoimpollinante, il che è una fortuna come poche varietà di pere. L’albero è grande ma riesce ad inserirsi nello spazio compatto del cortile.

Non mi piacciono nemmeno le pere, ma ogni volta che ricevo un sacchetto di pere da mio nonno, riesco a gustarne ogni morso.

Le pere sono un frutto unico nel suo genere in quanto sono abbastanza resistenti da sopravvivere in molti climi, il che è uno dei motivi per cui consiglio vivamente di coltivare le pere se avete un po’ di spazio. Un’altra ragione è che possono tollerare gli spazi ristretti. Se non avete molto spazio, ci sono anche molte varietà di pere nane. Le pere richiedono relativamente poca manutenzione e hanno meno problemi di parassiti e malattie rispetto agli altri alberi da frutta.


Varietà di pere

Con poche migliaia di varietà di pere, è impossibile elencarle tutte. Se state pensando di coltivare pere nel vostro giardino, tenete presente che ci sono varietà standard, semi-bianche e nane. Le varietà nane sono eccellenti per le piccole proprietà o per la coltivazione in contenitori.

Ci sono anche alberi da frutta e peri non da frutta. Gli alberi da frutta danno ovviamente frutti, mentre gli alberi non da frutta sono coltivati per il loro fogliame. Ci concentreremo qui sugli alberi da frutto. Ci sono tre varietà principali di alberi da frutto, tra cui pere europee, asiatiche e ibride.


Pere europee

Le pere europee ( Pyrus communis) sono quelle comunemente vendute nei supermercati. Sono gustosi, ma lo svantaggio è che non sono molto resistenti alle malattie. Hanno un portamento eretto e sono molto belle in giardino, soprattutto quando sbocciano in primavera con fiori rosa o bianchi. Le varietà standard crescono fino a 40 piedi di altezza. I tipi più comuni sono Bartlett, Anjou, Bosc, Colette, Moonglow e Sunrise.


Pere asiatiche

Le pere asiatiche ( Pyrus pyrifolia ) hanno una polpa più dura e una forma leggermente diversa rispetto ai tipi europei. Sono conosciute anche come pere di mele o pere cinesi. Molti tipi raggiungono un’altezza di 3 metri e la maggior parte sono parzialmente autofertili. Fioriscono prima ma non maturano dall’albero come le pere europee. Le varietà includono Olympic, Hosui, Peggy, Moonglow, Gigante coreano e Maxie.


Pere ibride

Le pere ibride ( Pyrus communisx) sono una miscela delle due varietà sopra menzionate e sono migliori per l’inscatolamento e la cottura in quanto tendono ad essere più dure e più sabbiose. Maturano sull’albero come pere europee. Tra questi ci sono Kieffer, Orient, Comice e Seckel.


Piantare peri


Requisiti del sole e del suolo

Scegliete un luogo che dia al vostro pero un’abbondanza di sole e una buona circolazione dell’aria. Quando acquistate un pero, assicuratevi che la varietà scelta sia compatibile con la vostra regione. Alcune pere sono più forti di altre. In generale, i peri sono adatti per le zone da 3 a 10. D’altra parte, ci sono così tante varietà diverse che probabilmente è possibile trovarne una per quasi tutti i climi.

Le pere preferiscono terreni argillosi, sabbiosi e ben drenati con un pH compreso tra 6,0 e 7,0.


Impollinazione

Molte varietà di pere non sono autoimpollinanti, quindi avrete bisogno di due alberi in quanto richiedono un’impollinazione incrociata tra le varietà per dare i frutti. Si noti che non tutti i tipi possono concimarsi a vicenda e che alcune varianti possono essere autoimpollinanti. Anche in questo caso, avere due alberi aumenta le possibilità di successo dell’impollinazione. Una tabella di impollinazione a pera può essere utilizzata per determinare quali tipi lavorano insieme.


Crescita del contenitore

Grazie alla sua tolleranza ai piccoli spazi, è possibile coltivare le pere nane in contenitori. Alcuni peri impiegano solo tre anni per dare i loro frutti. Le varietà nane di piccole dimensioni sono ideali per i giardinieri impazienti, in quanto fruttificano un po’ prima degli alberi di dimensioni normali.


Impianto

Una volta comprato il vostro albero da frutta, è il momento di portarlo a casa. Pianificate le vostre piantumazioni per la primavera o l’inverno per ottenere i migliori risultati. Non preoccupatevi di fertilizzare o alterare il terreno. Scavare un buco grande il doppio della palla di radice in modo da non dover premere le radici.

Ricordate che il luogo scelto è permanente – un albero ben stabilito e senza problemi vivrà per almeno mezzo secolo!


Spaziatura

Spazio alberi a grandezza naturale ad una distanza di 20-25 piedi e alberi nani ad una distanza di 12-15 piedi.


Nota

Non è consigliabile crescere da seme, bisogna aspettare un po’ prima di ottenere dei frutti. È possibile, ma non aspettatevi di raccogliere i frutti dal vostro albero per un altro decennio.


Prendersi cura del proprio pero

Ecco alcuni consigli di base per la cura del vostro pero.


Irrigazione

Un’annaffiatura regolare durante i periodi di siccità renderà il vostro pero felice. Dare acqua agli alberi appena piantati 2 o 3 volte a settimana. Gli alberi maturi possono tollerare innaffiature meno frequenti, ma assicuratevi di dare loro un’immersione profonda.


Fecondazione

Concimate il vostro albero ogni anno, ma non dimenticate di fare prima un’analisi del terreno. L’uso di troppo fertilizzante può favorire una crescita rapida che può stressare l’albero. Può anche causare malattie e scoraggiare la produzione di frutta.


Dimensione

Potare ogni anno per favorire la crescita e la produzione di frutta. Consultate una guida alla potatura per assicurarvi di farlo correttamente. Diluire regolarmente la frutta.


I problemi del pero e le loro soluzioni

Ecco alcuni dei problemi che si possono incontrare quando si coltivano le pere.

  • Non ci sono fiori o frutti – Forse stai usando troppo fertilizzante, o il tuo albero è troppo giovane per dare frutti. Un’altra possibilità è la mancanza di api. Senza le api, l’impollinazione non avrà luogo, quindi non avrete frutta. A seconda della varietà, potrebbe essere necessario piantare un altro albero per l’impollinazione incrociata.
  • Non ci sono tante pere – Se si nota la mancanza di frutta, è importante ricordare che gli alberi giovani non produrranno tante pere quanti sono gli alberi più vecchi.
  • Foglie giallastre – Se il vostro albero è più gravemente usurato, può essere dovuto alla mancanza di nutrienti o perché il vostro albero è stato esposto a malattie.


Muffa polverosa

Uno strato di polvere biancastra sarà il primo segno di questa brutta infezione fungina. Condizioni troppo umide o l’introduzione del parassita sono possibili cause. Usate un fungicida per curarlo.


Marciume radicale dell’amilaria

Questo fungo nel terreno causa una crescita ridotta e il crollo degli alberi a metà estate. Evitate di arare e solarizzare il terreno un anno prima di piantare se questa malattia è comune nella vostra zona. È anche possibile acquistare varietà resistenti, e mantenere gli alberi adeguatamente annaffiati e fertilizzati li aiuterà a resistere alla malattia.


Bruciatura batterica

Questa malattia colpisce comunemente gli alberi da frutta come pere e mele. Si tratta di una malattia batterica visibile sugli steli e sui tronchi delle piante. La peronospora impedisce la produzione di frutta eliminando i fiori. Le condizioni ambientali sono la causa principale di questa malattia.

È anche importante evitare l’eccessiva fertilizzazione e tecniche di potatura scadenti per evitare una rapida crescita e intaccature nel legno che possono essere un percorso per l’agente patogeno. Se l’infezione è localizzata, rimuovere il ramo o lo stelo interessato. È possibile anche la raschiatura. In alternativa, utilizzare prodotti a base di rame progettati per controllare questo tipo di parassiti.


Afidi

Questi piccoli insetti che amano attaccare il fogliame sono abbastanza facili da controllare. Una pesante spruzzatura del tubo è di solito sufficiente per rimuovere questi parassiti.


Pero psylla

Originario dell’Europa, questo parassita diffonde malattie e può anche uccidere gli alberi. Può essere controllato con il controllo biologico dei parassiti. Questo metodo consiste nell’introdurre insetti predatori come pizzi o vespe parassitarie per distruggere i parassiti. Il controllo chimico è possibile, ma deve essere adeguatamente temporizzato.


Verme della pera primaverile

Questi vermi scheletreranno le foglie e potranno sgranocchiare i frutti giovani. Possono defogliare completamente un piccolo albero. A volte si possono vedere appesi a corde di seta attaccate al baldacchino dell’albero. Incoraggia i predatori naturali come uccelli, mosche e vespe a controllarli. È anche possibile utilizzare trappole appiccicose in primavera, quando le femmine depongono le uova.


Piantare peri in azienda


Migliori Compagni

Vi chiedete cosa piantare accanto al vostro pero? Le scelte migliori sono le piante che favoriscono l’impollinazione. Scegliete fiori adatti alle api come vicini di casa del vostro pero e aumenterete le possibilità di un ricco raccolto di frutta.

  • Calendule
  • Nasturzi
  • Balsamo per api
  • Trifoglio
  • Piselli
  • Fagioli
  • Aglio
  • Borragine
  • Tartufo dolce
  • La digitale


I peggiori partner

Non piantate nulla che possa competere con il sole, l’acqua e le sostanze nutritive accanto al vostro pero. Questo include:

  • Patata
  • Prato
  • Grano
  • Segale
  • Avena


Raccolta e conservazione delle pere

Non aspettate che le pere siano morbide e zoppicanti per raccoglierle. Le pere europee e ibride maturano a temperatura ambiente. Raccogli le pere asiatiche nel loro punto di maturazione. Le pere maturano in tempi diversi a seconda della varietà di albero, ma generalmente i frutti maturano a fine estate o all’inizio dell’autunno.

Avere un piano prima del raccolto. Cosa ne farete di tutte le vostre pere? Dovrete prendervi cura di un bouquet una volta che il frutto è maturo e pronto per essere raccolto. Se lasciate il frutto troppo a lungo, gli scoiattoli saranno incoraggiati a raccoglierlo dal vostro albero. Chiedete ai vostri amici e familiari se vogliono le pere e preparate le vostre ricette.

Conservare le pere in frigorifero se si prevede di mangiarle entro una settimana. Le pere appena raccolte possono anche essere conservate in un luogo fresco e buio per diverse settimane.

Hai ereditato un albero dopo l’acquisto di un nuovo immobile? Raccontaci la tua esperienza con questo tipo di albero da frutto. Quali sono i tuoi modi preferiti di usare le pere? Anch’io sono un fanatico del pero!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.