Orti di cura generale

Cactus del deserto

I cactus sono tra le nostre piante da appartamento più popolari e affascinanti. Molti giardinieri principianti, soprattutto i bambini, iniziano la loro esperienza di giardinaggio e di crescita con i cactus, nonostante le loro spine.

Ciò è probabilmente dovuto al fatto che i cactus sono molto indulgenti e possono durare mesi o addirittura anni senza mangiare o bere e possono subire ogni tipo di negligenza e di abuso. Tuttavia, se vengono curati, annaffiati e nutriti durante la crescita, è più probabile che crescano bene, fioriscano e producano un favoloso spettacolo di fiori.

Esistono molte specie e tipi diversi di cactus del deserto, tra cui il cactus Opuntia ( Opuntia ) e il Saguaro ( Carnegiea ).

Ci sono anche i “cactus della foresta”, che non vivono nei deserti ma nei boschi della giungla attaccati agli alberi, come i cactus di Pasqua e di Natale ( Schlumbergera ).

Se amate i cactus e desiderate maggiori informazioni su di loro, visitate il sito web della British Cactus & Camp;amp Society; Suculent Society. Esiste persino una società di mammiferi.


Come coltivare il cactus

Cultura

All’interno, i cactus del deserto necessitano di una posizione molto leggera, preferibilmente esposti a sud o a ovest o coltivati in una serra riscaldata o in una serra con una buona luce panoramica. Idealmente, hanno bisogno di 4-6 ore di luce solare diretta in estate.

Non sono resistenti al freddo o al gelo, ma d’estate possono essere spostate in un cortile caldo e soleggiato. Assicuratevi di riportarli dentro prima che il tempo diventi più freddo all’inizio dell’autunno.

I cactus richiedono una temperatura minima di 18°C in primavera e in estate, ma preferiscono temperature più fresche in autunno e in inverno, da 7 a 13°C, quando sono inattivi. Tenerli lontani da fonti di calore dirette, come i termosifoni.

Varietà di cactus

Ci sono letteralmente migliaia di specie e varietà di cactus del deserto. Tra i più popolari da coltivare in casa sono Brachicalycium , Chamaecereus , Echinocereus , Echinopsis , Epiphyllum , Ferocactus , Gimnocalicio , Mammillaria , Mammillopsis , Notocactus , Rebutiaet Trichocereus .

Cactus vegetale

I cactus del deserto hanno bisogno di un compost molto ben drenato, quindi o si aggiunge della sabbia in più a un compost John Innes o, meglio ancora, si usa un compost specificamente raccomandato per cactus e piante grasse.

Aggiungete al compost un rivestimento di ghiaia o sassolini per dargli un aspetto naturale e finito e per evitare che la base della pianta si depositi nel compost umido, che potrebbe portare a marcire. Questo aiuterà anche a pesare il vaso e ad evitare la caduta di grandi piante.

Luoghi di impianto e tipi di giardino suggeriti

Pianta della casa, pianta della casa, pianta del patio estivo.


Come prendersi cura dei cactus

Molti pensano che i cactus del deserto non debbano essere annaffiati. Anche se possono sopravvivere a periodi di siccità molto lunghi immagazzinando acqua nei loro steli – è così che sopravvivono in condizioni di siccità e deserto – crescono e fioriscono molto meglio se ricevono abbastanza acqua durante la stagione della crescita.

Annaffiare le piante regolarmente ma moderatamente quando le piante crescono (da marzo-aprile a settembre), ma più moderatamente quando sono dormienti – l’irrigazione una o due volte al mese o anche meno frequentemente può essere sufficiente in autunno e in inverno. Lasciare asciugare leggermente il fertilizzante prima di innaffiare nuovamente.

Durante la stagione della crescita, dalla tarda primavera alla fine dell’estate, nutrire una volta al mese con una dieta liquida equilibrata.

I cactus fioriscono meglio se tenuti in piccoli vasi. Vengono quindi rinvasati solo quando è assolutamente necessario e nel vaso più grande in primavera.

Stagione(e) di fioritura
Primavera, estate, autunno
Stazione(e) del fogliame
Primavera, estate, autunno, inverno
Luce solare
Al sole
Tipo di terreno
Loamy
pH del suolo
Neutro
Umidità del suolo
Ben drenato
L’altezza massima
Altamente variabile e dipendente dalla specie
L’ultima trasmissione
Altamente variabile e dipendente dalla specie
Tempo per il lancio finale
20-50 anni

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *