Orti di cura generale

Cos’è il marciume della pancia? Suggerimenti per prevenire il marciume di frutta e verdura

Una cucurbita troppo ansiosa che produce cetrioli, meloni o cespugli di zucca sembra un parassita da giardino in piena estate, ma ci sono cose peggiori che possono succedere. Il marciume della frutta nelle verdure, causato dalla rizoctonia della pancia, è una di queste cose. Anche se è difficile sbarazzarsi di verdure sane quando le zucchine esplodono nella vita, è un compito molto più importante prendersi cura dei frutti cattivi.

Cos’è il marciume della pancia?

Il marciume addominale della frutta è causato dal fungo Rhizoctonia solani , che sopravvive sul terreno anno dopo anno. Il fungo si attiva quando l’umidità è elevata e le temperature sono calde. Provoca chiari segni di infezione entro 24 ore e fa marcire completamente la frutta in sole 72 ore. Temperature inferiori a 50 F. (10 C.) può ritardare o prevenire l’infezione. È una malattia che colpisce soprattutto i cetrioli, ma può anche causare il marciume della pancia nella zucca e nei frutti del melone.

I frutti che sono a diretto contatto con il terreno sviluppano piccole macchie di colore da marrone a marrone, imbevute d’acqua sulla punta del terreno. Man mano che la malattia si diffonde, le macchie si espandono e diventano crostose e di forma irregolare. Un caso avanzato di marciume del ventre di Rhizoctonia fa sì che queste macchie affondino, si incrinino o assomiglino a crateri. La polpa vicino alle lesioni è marrone e soda, a volte si estende nella cavità del seme.

Prevenzione del marciume di frutta e verdura

La rotazione delle colture è uno dei modi migliori per prevenire il marciume della rizoctonia, soprattutto se associata alle colture cerealicole. Tuttavia, se il vostro giardino è piccolo, la rotazione delle colture può essere difficile. In questo caso, si dovrebbe fare il possibile per ridurre al minimo il contatto tra la frutta e le strutture fungine. Iniziate scavando il vostro giardino in profondità, o anche raddoppiandolo, se possibile. Più in profondità si può seppellire il fungo nel terreno, meno probabilità ci sono che vi dia fastidio.

Una volta che le piante crescono, una fitta pacciamatura di plastica nera può impedire che i frutti entrino in contatto diretto con il terreno, ma bisogna comunque annaffiare con cura per evitare di saturare eccessivamente i frutti o il terreno. Alcuni giardinieri mettono i loro giovani frutti in piccoli cumuli di legno, piastrelle, filo di ferro o pacciame, ma questo può essere un lavoro molto impegnativo.

Un altro modo per far uscire i loro frutti dal terreno è quello di insegnare loro a coltivare un traliccio. Il traliccio non solo fa risparmiare spazio, ma può anche prevenire molti problemi diversi causati dal contatto del frutto con il terreno. L’alberello tiene in ordine i letti e la frutta a portata di mano per la raccolta. Non dimenticate di sostenere la crescita del frutto con amache elastiche fatte di un materiale come i collant.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar