Orti di cura generale

Come coltivare l’anguria

Succose, nutrienti e rinfrescanti, le angurie hanno qualcosa di leggermente esotico – e possono essere una rara delizia che avete assaggiato solo all’estero, o occasionalmente in un supermercato – ma avete mai pensato di coltivare le vostre angurie qui nel Regno Unito?

Si pensa che i cocomeri provengano dall’Africa, dove le condizioni di crescita sono ideali per svilupparsi in natura. Sì, hanno bisogno di condizioni calde e soleggiate per crescere bene. Ma questo non li rende impossibili da coltivare nel Regno Unito, e una volta avviati, sono in realtà relativamente esenti da manutenzione.


Preparate il vostro cocomero

Prendetevi il tempo di scegliere la varietà di anguria più adatta alle condizioni in cui vivete. A volte abbiamo estati molto calde, ma diciamocelo, non così spesso, quindi siamo realistici. Alcune varietà funzionano bene nei climi più freschi.

I vostri cocomeri avranno bisogno di un terreno ben drenato con un pH da 5,5 a 7 circa, un sito ben preparato e molto e molto sole. Potranno coltivarli all’aperto solo se il terreno è caldo, almeno 16-21°C, e come sempre, dovranno preparare il terreno con largo anticipo, scavando un sacco di buon fertilizzante e di materia organica.

Come alternativa più semplice, potete prendere in considerazione la possibilità di coltivarli in sacchi e contenitori nella vostra serra o sotto un cappuccio, ma tenete sempre presente che non cresceranno se fa freddo e avranno bisogno di molta luce solare.

Se alla fine volete piantarli all’aperto, iniziate a piantarli al chiuso in contenitori in tarda primavera e non piantateli fino a giugno e molto tempo dopo l’ultima gelata.


Piantare angurie

Piantate i vostri semi di anguria a circa 6 cm di profondità e guardate la magia. Fanno parte della famiglia della vite e svilupperanno vigorose foglie di vite. A meno che non vogliate tenere e aggrovigliare i vostri cocomeri (e non dimenticate che questo significa anche tenere i frutti in crescita), è meglio lasciarli sparsi per terra o intorno al contenitore o al sacchetto da coltivazione.

Ci vorranno circa 90 cm per distendersi e assicurarsi che siano coperti di notte, una volta usciti, fino a luglio.


Curare e raccogliere le loro angurie

Innaffiateli bene, ma assicuratevi di lasciarli scolare correttamente tra un’annaffiatura e l’altra. Se si scopre che l’estate non è tutto quello che ci si aspetta in termini di lunghe giornate di sole, allora date una mano ai vostri meloni. Metteteli in uno strato, avvolgeteli in un vello o magari rimetteteli nella serra.

Verso la fine dell’estate, quando i cocomeri si gonfiano, picchiettano delicatamente sul fianco e se suonano vuoti, sono pronti per essere raccolti. Basta tagliarli dagli steli e, se siete fortunati, dovreste ottenere circa due angurie per pianta. Godetevi i vostri meloni e, poiché sono “annuali”, non dimenticate di conservare i semi per la semina dell’anno prossimo.


3 Fatti strani sui cocomeri

  1. La Cina è il più grande produttore di angurie del mondo e nel 2012 ha prodotto 70.000.000 di tonnellate di angurie!
  2. Nella tomba del faraone Tutankhamon sono stati trovati semi di anguria, che permettono di datarlo agli egiziani, se non prima.
  3. La scorza di anguria è commestibile, anche molto gustosa! In alcune parti del mondo viene marinato, fritto e stufato perché è molto nutriente.

  4. Avete coltivato i vostri cocomeri nel Regno Unito?

    Ci piacerebbe vedere le vostre foto o sentire alcune delle vostre storie di successo, o anche quelle che non si adattavano al piano. Vi preghiamo di condividere le vostre esperienze con noi sui nostri siti di social media. Buona fortuna!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *