Orti di cura generale

Topinambur, Topinambur

Anche se entrambi sono chiamati carciofi, il topinambur e il globo sono completamente diversi, sia nel modo in cui vengono coltivati che nel loro uso in cucina. Ma sono entrambe piante perenni, facili da coltivare – e deliziose da mangiare.

Il carciofo del globo è una varietà di cardo, una grande perenne architettonica che sembra grande quando viene coltivata in aiuole e bordure. Le parti commestibili sono la parte inferiore carnosa delle brattee dei boccioli dei fiori non aperti e la loro base, chiamata “cuore”. Una volta che i boccioli sono aperti, i fiori sono belli e molto attraenti, ma non sono commestibili. Le piante hanno foglie grandi, glauche, di colore verde argento, molto ornamentali. Il topinambur è una specie di girasole, coltivato per i suoi tuberi commestibili. Sono una vera delizia per l’inverno, anche se il gusto è acquisito per alcuni. Si possono arrostire, friggere e trasformare in patatine fritte, e fanno una zuppa abbondante. Sono facili da coltivare, anche in terreni poveri. In estate producono molti fiori abbastanza piccoli come i girasoli. Quando le piante crescono (fino a 3m10 piedi), possono essere usate come schermo vivente.


Come coltivare i carciofi

Cultura

Carciofi

I carciofi preferiscono una posizione aperta in pieno sole. Hanno bisogno di un terreno ragionevolmente fertile e ben drenato. Sono abbastanza resistenti alla siccità una volta stabiliti.

Topinambur

I topinambur prospereranno in posizioni soleggiate o all’ombra. Crescono bene anche in terreni poveri, ma danno rendimenti migliori se il terreno è ben preparato e si aggiunge prima molta materia organica ingombrante.

Varietà di carciofi

Carciofi
  • Big Laon Green:Produce i cuori più grandi.
  • Green Globe: grandi teste verdi. Potrebbe aver bisogno di protezione per l’inverno.
  • Violetta Provence Purple: boccioli di fiori, raccolta precoce.
  • Violetta di Sicilia: Piccoli boccioli floreali di un viola intenso.
Topinambur
  • Comune: tuberi molto nodosi.
  • Mandrino:Una varietà di pelle liscia, facile da pelare.
  • Gerrard:Pelle rossa e colorata, carne bianca dal gusto affumicato.

Piantare carciofi del globo

Per ottenere i migliori risultati, seminare i semi in marzo e aprile in vasi di semi umidi o in contenitori di compost a 15-20°C (65-70°F).

Trapiantate le piantine quando sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate in vasi di 7,5-10 cm e coltivatele in una posizione calda e leggera. Indurire il raccolto in condizioni più fresche per 10-15 giorni prima della semina dopo ogni rischio di gelo, ad una distanza di 60-90 cm (2-3 piedi).

Si possono anche far volare i semi di carciofo all’aperto da marzo ad aprile, quando il terreno si è riscaldato. Seminare in un letto di semina ben preparato, mettendo da 2 a 3 semi per stagione, a 30 cm di distanza l’uno dall’altro. Quando sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, assottigliate le piantine al ritmo di una a stagione, e infine ad una distanza di 60 cm.

Piantare carciofi

Carciofi

Piantate le giovani piante, preferibilmente in primavera, a una distanza di 60-90 cm.

Scavare sopra l’area di impianto, incorporando un sacco di materia organica, come fertilizzante o compost di impianto, soprattutto se il terreno è molto argilloso o leggermente sabbioso e ben drenato. Scavare una buca di buone dimensioni abbastanza grande da ospitare facilmente la palla di radice.

Posizionare la palla di radice nel foro di impianto e regolare la profondità di impianto in modo che la corona delle foglie sia a livello del suolo.

Mescolare più materia organica con il terreno scavato e riempire la buca di semina. Applicare un alimento generale granulare vegetale al terreno intorno alle piante e annaffiare il pozzo.

Quindi aggiungere una pacciamatura di 5-7,5 cm di spessore di materia organica al terreno intorno alle piante.

Topinambur

Piantate i tuberi piccoli in marzo o aprile in un terreno ben preparato, profondo 10-15 cm e distante 30 cm, in file distanti 90 cm l’una dall’altra. I tuberi di grandi dimensioni possono essere tagliati in sezioni, a condizione che ciascuno di essi abbia 2-3 germogli. Applicare un po’ di cibo generale granulare vegetale al terreno.

I tuberi possono essere coltivati anche in grandi vasi pieni di buon terriccio.


Come prendersi cura dei carciofi

Carciofi

Anche se è ragionevolmente resistente alla siccità, può essere necessario innaffiarlo durante i periodi prolungati di tempo secco, soprattutto quando si formano i boccioli dei fiori.

Un’alimentazione generale di piante granulari ogni primavera aumenta la resa.

Mantenere le piante prive di erbacce e coprirle con concime o fertilizzante in primavera. Nei climi freddi può essere necessario coprire le piante con pacciame, compost o altri materiali in autunno inoltrato per proteggerle dal freddo invernale.

Dividere le piante ogni 3 o 4 anni per mantenere le piante giovani, vigorose e con un buon raccolto.

Topinambur

I topinambur sono facili da coltivare. Una volta piantate e in buone condizioni di crescita, raramente hanno bisogno di essere annaffiate o alimentate ulteriormente. Vengono irrigati solo durante i periodi di grave siccità.

Il controllo delle erbacce non dovrebbe essere necessario in quanto le piante producono un fogliame denso che sopprime le erbacce.

Nelle zone esposte, quando gli steli raggiungono i 30 cm di altezza, ammucchiate il terreno intorno ad essi fino a 15 cm di profondità per rendere le piante più stabili.

Quando il fogliame inizia a ingiallire in autunno, tagliare gli steli a 7,5 cm (3 cm) dal suolo.

Raccolta

Carciofi

Tagliate i boccioli dei fiori, idealmente quando raggiungono le dimensioni di una pallina da golf, con un paio di forbici da potatura prima che si aprano e comincino a sbocciare. Dopo la raccolta del cespo principale, i cespi secondari compaiono di solito sui germogli laterali, che possono essere raccolti più tardi.

Topinambur

Raccogliere secondo necessità da ottobre-novembre a febbraio, sollevando con attenzione i tuberi con una forchetta da giardino. Sopravvivranno a tutti gli inverni, tranne quelli più rigidi, e possono quindi essere lasciati nel terreno, anche se le lumache e i ristagni d’acqua possono essere un problema.

Le radici si conservano bene, fornendo una preziosa fonte di cibo durante l’inverno.

Alcuni lasciano i tuberi nel terreno, raccogliendo solo il necessario e lasciando il resto a crescere per il raccolto dell’anno prossimo. La loro qualità si deteriora se le piante non vengono scavate e ripiantate in terreni fertili.

Stagione(e) di fioritura
Estate
Stagione(e) del fogliame
Primavera, estate, autunno
Luce solare
Al sole
Tipo di terreno
Gesso, argilla, terriccio, sabbia
pH del suolo
Neutro
Umidità del suolo
Bagnato ma ben drenato, poco drenato
L’altezza massima

Topinambur: fino a 3m (10 piedi)
L’ultima trasmissione

Topinambur: fino a 60 cm (2 piedi)
Tempo per il lancio finale
5-6 mesi

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *