Zucche

Malattie della zucca: di più sulle malattie della zucca e il loro trattamento

Sia che stiate piantando zucche per poi scolpirle con i bambini o una delle deliziose varietà da utilizzare per la cottura al forno o l’inscatolamento, avrete sicuramente problemi con la coltivazione delle zucche. Potrebbe essere un’infestazione di insetti o qualche altro insetto che mastica le zucche, o una delle tante malattie della zucca che minacciano il vostro raccolto. L’identificazione delle malattie della zucca è di fondamentale importanza nel trattamento delle malattie della zucca. Il seguente articolo contiene informazioni sulle malattie della zucca e sul loro trattamento.

Identificazione della malattia della zucca

È importante identificare il più presto possibile le malattie che colpiscono la coltivazione della zucca. La diagnosi precoce vi permetterà di trattare i sintomi in tempo e, si spera, di salvare il raccolto. È utile non solo riconoscere i sintomi delle malattie infettive, ma anche sapere come si diffondono e come sopravvivono. Le malattie che colpiscono le zucche possono essere fogliari o di frutta. Le malattie delle foglie spesso aprono la pianta ad altre malattie infettive e alle scottature.

Malattie e trattamenti della zucca

Le malattie delle foglie di zucca spesso colpiscono le colture di zucca. L’oidio, la muffa, la macchia bianca (Plectosporio), la peronospora gommosa del gambo e l’antracnosi sono le cause principali delle malattie delle foglie.

Oidio

La polvere di muffa è esattamente quello che sembra. Osservata per la prima volta sul lato inferiore della foglia, l’oidio è uno strato bianco “polveroso” di spore che si muove dalla parte inferiore della foglia verso l’alto, defogliando alla fine le piante di zucca. Le spore sopravvivono nel terreno e nei residui delle colture e sono disperse dal vento.

È una delle malattie più facili da identificare e, a differenza di altre malattie delle foglie, tende a peggiorare durante i periodi di siccità. Per controllare l’oidio, ruotare con colture non mucillaginose e trattare con un fungicida al primo segno.

Muffa

La peronospora tardiva appare come lesioni sulla superficie superiore del fogliame. Inizialmente, le lesioni sono macchie gialle o aree angolari imbevute d’acqua. Le lesioni diventano necrotiche con il progredire della malattia. Le condizioni fresche e umide sono favorevoli a questa malattia. Anche in questo caso, le spore sono disperse dal vento.

I fungicidi ad ampio spettro sono in qualche modo efficaci contro la peronospora tardiva. Piantare varietà all’inizio della stagione può anche ridurre il rischio di infiltrazioni tardive di peronospora nella coltura, poiché la malattia è generalmente più comune in tarda età, quando le condizioni sono fresche e le precipitazioni sono più probabili.

Antracnosi, Macchia bianca, Bruciatura del gambo gommoso

L’antracnosi inizia come piccole macchie marrone chiaro con un margine più scuro che si allarga man mano che procede. Alla fine, le foglie sviluppano piccoli buchi e il frutto può anche mostrare delle lesioni.

Le macchie bianche, o Plectosporio, appaiono anche come lesioni a forma di fuso sulla superficie della foglia. Il frutto può essere colpito, mostrando piccole macchie bianche più circolari rispetto alle lesioni a forma di diamante sulle foglie.

La ruggine dello stelo in gomma colpisce la maggior parte delle cucurbitacee ed è causata sia da Didymella bryoniae che da Phoma cucurbitacearum . Questa malattia è più comune nel sud degli Stati Uniti.

L’applicazione di fungicidi al primo segno di una di queste malattie li ridurrà e li controllerà.

Ulteriori problemi di malattia legati alla coltivazione della zucca

Marciume nero

Marciume nero causato da Didymella bryoniae , lo stesso fungo che causa la ruggine gommosa del gambo, con conseguente formazione di grandi macchie grigie sui frutti che diventano aree di marciume nero. Le calde e umide notti d’estate favoriscono il marciume nero. Le spore sono disperse dall’acqua e dal vento.

Non esistono varietà resistenti alle malattie. Il trattamento di questa malattia della zucca con il solo controllo delle colture è insufficiente. Combinare la rotazione delle colture, l’impianto di colture non suscettibili, la lavorazione del terreno in autunno e le aree a prato d’estate con una storia di malattie controllate chimicamente. I fungicidi devono essere applicati ad intervalli di 10-14 giorni, iniziando quando le viti hanno un fogliame denso.

Marciume della corona di Fusarium

Anche se i nomi sono simili, il marciume della corona di fusario non è legato alla appassimento del fusario. L’appassimento è il segno del marciume della corona e dell’ingiallimento dell’intera pianta. In un periodo di 2-4 settimane, la pianta alla fine si decompone. Le foglie saranno contrassegnate con aree imbevute d’acqua o necrotiche, mentre i sintomi della frutta variano a seconda dell’agente patogeno Fusarium.

Anche in questo caso, le spore sopravvivono nel terreno per lunghi periodi di tempo e si diffondono grazie all’uso di attrezzature agricole. Non esistono varietà resistenti alle malattie. La rotazione delle colture ridurrà la popolazione di fusarium patogeni. Non esiste un controllo chimico per questa malattia.

Marciume sclerotico

La sclerotinia è una malattia della stagione fredda che colpisce molti tipi di verdure. L’agente patogeno produce sclerozi che possono sopravvivere a tempo indeterminato nel terreno. Le temperature fredde e l’elevata umidità relativa favoriscono lo sviluppo di una muffa bianca e soffice intorno alle aree infette dall’acqua. La sclerozia nera cresce tra le muffe e ha le dimensioni dei semi di anguria.

Tutta la pianta, compresi i frutti, marcisce. Le spore sono diffuse dal vento. Non esistono varietà di zucca resistenti alle malattie. I fungicidi possono essere efficaci se applicati a piante giovani.

Phytophthora Blight

La peronospora della fitofora è una grave malattia causata da un fungo patogeno che può risiedere a tempo indeterminato nel terreno e diffondersi rapidamente. I sintomi primari possono essere osservati sul frutto e diffusi alla vite. Si osserva un leggero marciume combinato con una vasta area di muffa bianca di cotonia. Colpisce anche molte altre colture.

La peronospora della fitofora è più grave in tarda estate quando è fresca e umida. Le spore sono disperse dagli spruzzi d’acqua, dal vento e dall’uso di attrezzature. Non sono disponibili varietà di zucca resistenti alle malattie. La rotazione delle colture può ridurre la gravità della malattia per le colture future, così come evitare di piantare in terreni poco drenanti o che tendono ad avere acqua stagnante. Le applicazioni di fungicidi possono ridurre le perdite.

Macchia batterica sui frutti

Le macchie batteriche sulla frutta sono comuni sulle zucche e su altre zucche a caduta. Si presentano come piccole lesioni sul frutto. Il fogliame presenta lesioni piccole, scure e angolari, ma sono difficili da rilevare. Le lesioni sul frutto si presentano in grappoli e sono simili alla crosta. Si allargano in vesciche che alla fine si appiattiscono.

I batteri si diffondono attraverso i residui delle colture infestate, i semi contaminati e gli spruzzi d’acqua. Ruotare le colture con colture senza semi. Applicare uno spray di rame all’inizio della formazione di frutta per ridurre l’incidenza di macchie batteriche sulla frutta.

Virus

Ci sono anche una serie di malattie virali come il Virus del Mosaico del Cetriolo, il Virus del Ringspot della Papaia, il Virus del Mosaico della Zucchina e il Virus del Mosaico della Zucchina Gialla che possono colpire le zucche.

Il fogliame delle piante infette da virus tende ad essere screziato e distorto. Le piante che sono infettate all’inizio del loro sviluppo o vicino o prima della stagione della fioritura sono le più colpite e producono meno frutti. I frutti che si sviluppano sono spesso deformati. Se la pianta è infetta dopo che le zucche hanno raggiunto la loro dimensione massima, la qualità della frutta ne risente raramente.

I virus sopravvivono nelle erbacce dell’ospite o sono diffusi da vettori di insetti, di solito afidi. Le zucche a maturazione tardiva sono più suscettibili alle infezioni da virus, quindi le varietà a maturazione precoce dovrebbero essere piantate. Mantenere l’area libera dalle erbacce per ridurre il rischio di infezione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *