ericacee

Azalea


Azalea

Azalea, Azalea Hortulanus.


Botanica

Nome latino: Azalea, Rhododendron

.
Sinonimo : Rhododendron

Famiglia: Ericaceae
Origine : Asia


da marzo a luglio



.
Tipo di impianto :
cespuglio o cespuglio fiorito

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
più o meno resistente, a seconda della specie

.
Altezza:
varia da 30cm a 4m Tossicità: Il rododendro è una pianta tossica che contiene nelle sue foglie un glicoside altamente emetico (una sostanza che provoca il vomito). Sembra che il miele ottenuto dai fiori di alcuni rododendri asiatici possa causare disturbi intestinali.


Piantagione e coltivazione

Resistenza: fa-snowflake-o”> resistenza < br>
Esposizione: con nuvolosità diurna”> mezza ombra, orientamento ideale verso nord-ovest, sole diretto al mattino e ombra nel pomeriggio

.
Tipo di terreno:
Ricco, drenante, humus non calcareo

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a molto acido
.
Umidità del suolo:
normale freddo, non innaffiare con acqua calcarea Uso: lettiera di erica, isolata o in vaso, in bonsai

.
Piantare, reimpiantare:
autunno

Metodo di propagazione: talee, stratificazione, semina
.
Malattie e parassiti :
macchia fogliare, clorosi, sistematica quando le radici incontrano il calcare. Per quanto riguarda il famoso “rododendro tigre”, è un piccolo insetto che becca le foglie e raramente causa danni molto spiacevoli. Invia una foto di Pinterest su Facebook Twitter


Generale

Le azalee sono arbusti da fiore appartenenti al genere Rhododendronet della famiglia delle Ericaceae. Il genere Rhododendron comprende 1200 specie e molte colture orticole, molte delle quali sono originarie dell’Asia; comprende quelli che nel linguaggio comune vengono chiamati rododendri e azalee.


Qual è la differenza tra azalee e rododendri?

Le azalee sono in realtà un sottogenere ( Azalea ) del genere Rhododendron , cioè tutte le azalee sono rododendri, ma non tutti i rododendri sono azalee, in quanto ci sono diversi sottogeneri in Rhododendron .

Botanicamente, il sottogenere Azalea è caratterizzato da fiori che hanno solo 5 stami, mentre altri rododendri hanno 10 stami.

Dal punto di vista del giardiniere, le azalee sono generalmente più piccole e hanno foglie generalmente più piccole. Spesso hanno fogliame deciduo. Ma siccome non può essere così semplice, alcune azalee sono sempre verdi. Si può dire che il nome azalea è più che altro un termine orticolo.


Descrizione generale delle azalee

Le azalee sono arbusti a foglia intera che di solito si alternano. Sviluppano un apparato radicale fine e superficiale, eventualmente assistito da micorrize (funghi simbiotici). I fiori, spesso abbastanza grandi, si sviluppano in grappoli alla fine dei rami principali. Sono fiori con 4 o 5 petali fusi in una corolla di campagna.


Resistenza

In alcuni gruppi di colture, le azalee sono tutte molto resistenti, ma in altri, a seconda della varietà, la loro durezza può essere o meno buona.


Resistenza al calore

Le azalee sono sensibili al riscaldamento del suolo in estate, soprattutto nelle zone dove le notti non diventano più fredde. Alcuni gruppi di ibridi sono specializzati per la loro resistenza al calore.


I diversi tipi di azalee orticole

Esistono specie botaniche di azalee, ad esempio Rhododendron japonicum , Rhododendron nudipes , Rhododendron tosaense , ma le azalee sono rappresentate principalmente da un gran numero di cultivar.

Le azalee possono essere suddivise in due gruppi culturali principali: le azalee decidue e le azalee sempreverdi, che a loro volta sono state attraversate per produrre azalee intergruppo. Ci sono molti sottogruppi orticoli, alcuni dei quali sono elencati qui di seguito:


Tra Azalee decidue

Hanno bisogno di più luce solare delle azalee persistenti.

  • Le azalee di Gand, i primi ibridi spesso profumati, ormai quasi estinti, hanno prodotto grandi discendenti. Ex della varietà “Corneille” (rosa), “Irène Coster” (rosa tenue), “Narcissiflora” (giallo e doppio).
  • Azalee dolci, della specie Rhododendron japonicum . Fioriscono intorno ad aprile in giallo, arancione, fiammato, più raramente rosa o bianco. Hanno una forma verticale. Di solito molto resistente (-20°C) e alto 1,50 m. ex Christopher Wren Soft Azalee e braci ardenti (arancione) o Pretty Madam (rosa) Arneson Flame (rosso brillante)
  • .

  • Le azalee di Knaps hanno fiori enormi e spalancati con un tubo più lungo rispetto alle azalee morbide. Sono disponibili in una grande varietà di colori e a volte profumate. Sono alti circa 1,50 m e il loro fogliame diventa rosso in autunno. Le azalee Exbury, derivate dalle azalee Knaps, sono diventate rapidamente un gruppo a sé stante. Fioriscono un po’ più tardi. Spesso sono anche molto resistenti. La palla di fuoco è rossa, la Gibilterra è arancione, l’arbusto domestico è rosa.
  • Le azalee occidentali , ibridi di Western R. , hanno grandi fiori bianchi e gialli profumati. Fioriscono a giugno-luglio. Varietà: Delicatesima e Irene Koster con rosa tenue, bianca e gialla, molto profumata, damigella d’onore, fiori bianchi con macchie gialle.

L’elenco non è esaustivo e ci sono molti altri gruppi di colture interessanti che sono probabilmente meno comuni:

  • Le azalee dell’aurora boreale sono azalee fiorite, compatte (alte circa 1 m) e selezionate per la loro resistenza al freddo: le loro gemme possono resistere fino a -40° C. La Spicy Light è color salmone.
  • Le azalee sfumate sono azalee decidue selezionate per fiorire bene all’ombra. Hanno stami e pistilli molto lunghi che si estendono ben oltre il fiore. Lavender Girl ha un bel colore viola, My Mary è gialla.
  • Le azalee aromi sono selezionate per la loro resistenza al calore. I loro fiori sono grandi e profumati. Es: Aromi Sunrise, con boccioli rossi e fiori arancioni.
  • Le azalee ibride di Weston sono note per fiorire più in estate che in primavera. Weston’s Innocence fiorisce a fine giugno. Il cespuglio è compatto (alto meno di un metro), molto resistente e arrossato in autunno. I fiori sono bianchi e profumati.

Alcune specie botaniche di azalee decidue : R. molle(diverso da R. japonicum ) R. luteum, R. arborescens, R. canadense, R. canescens e R. vaseyi .


Azalee persistenti

Queste azalee producono foglie grandi e flessibili in primavera che cadono in autunno, poi più piccole e più forti in estate che non cadono fino a primavera quando ne arrivano di nuove. Sono quindi piuttosto semipersistenti. Ci sono più di venti gruppi di azalee sempreverdi, eccone alcuni:

  • Azalee giapponesi: le azalee Kurume azalee, da Rhododendron kiusianum, sono piante compatte con foglie piccole e fiori piccoli, che possono sopportare bene la potatura. Es.: Kurume Azalea Ho Oden bicolore rosa tenue e viola, 70cm e resistente fino a -12°C.

E le azalee Stasuki, altre azalee giapponesi, sono piccoli cespugli con grandi fiori, resistenti a -12° C. A volte singoli o doppi, questi fiori sono più tardivi e sbocciano a maggio, giugno o luglio. Komane è un salmone a doppio fiore, Ai -No-Tsuki, una rosa che diventa bianca.

  • Le azalee Indica, derivate dal genitore Rhododendron simsii , comprendono la maggior parte delle azalee fiorite, le cosiddette azalee da interno, ma sono più resistenti all’esterno purché non facciano troppo freddo. Compatti (tra 0,60 e 1,50 m in tutte le direzioni), possono essere bicolore o bicolore, e sono adatti per la forzatura. Dal punto di vista della resistenza, soffrono di -7° C.
  • Le azalee Kaempferi, derivate da R. kaempferiet R. Yehosense , sono molto resistenti al freddo (-20°C) perché sono state selezionate per la loro durezza. Di dimensioni piuttosto modeste (da 1,20 a 1,80 m), il loro fogliame diventa rosso in autunno. Mikado, rosso vivo; Otello, rosso arancione, Barbara, rosa scuro.

Molti gruppi prendono il nome dal loro ibridatore:

  • Le azalee stewartoniane, talvolta scritte stewartoniane (dal nome del suo ibridatore) sono un gruppo di ibridi in cui domina il colore rosso (fiori e foglie). Sono anche chiamate azalee rosse. Il loro fogliame persiste e cambia colore nel corso delle stagioni, passando dal bronzo al verde in estate e poi al rosso in autunno. Sono più compatti, generalmente bassi e più larghi di quelli alti, si adattano al primo piano e sostengono le dimensioni del pozzo di formazione.

Alcune specie botaniche di specie persistenti tutte originarie dell’Asia: R . khusianum, R. yedoense, R. linearifolium, R. mucronatum.


Pianta un’azalea

Un’azalea ben piantata è un’azalea sana:


Scegliere con cura il luogo

Le azalee preferiscono un posto in giardino con un po’ d’ombra per evitare il surriscaldamento in estate. Le azalee decidue sono molto più tolleranti alla luce del sole, e anche la luce del sole fino a mezzogiorno le rende più fiorifere. Le azalee sempreverdi prosperano in luce o in ombra, possibilmente con un po’ di sole al mattino o al pomeriggio.

Le azalee hanno un apparato radicale sottile e poco sviluppato e sono profonde solo 30-40 cm in superficie. Per questo motivo hanno bisogno di un terreno leggero, drenante, che non si secchi e non si surriscaldi. Devono anche controllare le radici dei loro vicini, soprattutto gli alberi che forniscono ombra. Le piante con radici poco profonde impediscono alle azalee di svilupparsi e asciugano il terreno in estate. Alberi e arbusti con radici primarie sono buoni vicini. Evitare di piantare troppo vicino a faggi, liquidambar, salici, cedri, pini…


Innescare la terra

Il terreno deve essere acido, con un pH compreso tra 4,5 e 5,5 circa. Se il vostro terreno è naturalmente acido, non è necessario aggiungere terriccio di erica. Tuttavia, se il terreno è neutro, è necessario utilizzare terriccio di erica o acidificarlo con l’aggiunta di fiori di torba o di zolfo. Nel terreno calcareo, o si abbandona l’idea di coltivare le azalee o si decompone parte del giardino e si sostituisce completamente il terreno con il terreno di erica. Quando il terreno non è adatto, cioè pesante o non abbastanza acido, la soluzione giusta è quella di realizzare letti rialzati.

L’azalea viene trapiantata nel giardino in autunno o in primavera. Il foro di semina deve essere largo ma non troppo profondo (40 cm). Il terreno deve essere ben arato e alleggerito con materiale organico (terriccio e terra argillosa, possibilmente terra di erica). Il drenaggio deve essere corretto, poiché le radici marciscono in terreni poco aerati. Una volta piantata, l’azalea deve essere annaffiata abbondantemente subito e poi regolarmente; con acqua piovana, per tutto il primo anno di coltivazione e a volte di nuovo durante la seconda estate quando è secca.


L’imbottitura è essenziale

Il segreto del successo delle azalee è un buon smorzamento, che si rinnova ogni primavera, ma lascia il tronco libero. Corteccia di pino o aghi, fibre di cocco, compost per siepi o altro, questo compost spesso da 5 a 10 cm impedisce al terreno di riscaldarsi e asciugarsi in estate e di congelarsi troppo in inverno.

Quando c’è un trattamento del terreno, un compostaggio o un’applicazione di zolfo sui fiori, il pacciame viene rimosso, il terreno trattato viene rimosso e il pacciame viene rimesso in cima.


Costruzione di un letto rialzato per azalee

Per compensare più facilmente un problema di drenaggio (terreno denso di argilla o limo), o anche un problema di pH, un’area da sgombrare a più di 50 metri di profondità, che è un sacco di lavoro, è possibile installare delle bordure per sollevare le aiuole. L’azalea necessita di un’altezza adeguata del terreno di 40 cm. Pertanto, il terreno viene lavorato solo in 20 cm e i bordi aggiungono 20 cm all’altezza. Nel caso di terreni argillosi pesanti o di argille compatte, si mescolano con sabbia, materia organica e ciò che la inacidisce (fiore di zolfo o torba). Non esitate a gonfiare la superficie del terreno e a metterne troppo, perché la materia organica scompare e lo rende compatto in circa 13.

Nel terreno calcareo, il massiccio si innalzerà a 30 cm dal suolo e il terreno sarà scavato 20 cm sotto la superficie.


Acidificare il terreno con zolfo in polvere

Quando si osservano segni di clorosi, dovuti ad un’acidità insufficiente, il problema può essere risolto con l’aggiunta di zolfo in polvere, il fiore di zolfo (mai di solfato di ammonio, che è tossico per questa pianta). La clorosi scompare in 2 mesi.

Quando è abbastanza caldo (minimo 20°C), si mette da parte il pacciame, si raschia la superficie del terreno sotto l’azalea di 2-3cm, si annaffia, poi si spruzza lo zolfo: circa 1-2 cucchiai per m2 (soffiare sotto per spargerlo in una nuvola). Il pacciame viene poi rimesso a posto.

Questo può essere fatto preventivamente ogni anno e al momento della semina.


Concimazione Azalea

Una buona fecondazione permette di avere delle bellissime azalee. L’obiettivo è quello di arricchire il suolo di materia organica: compostaggio superficiale, letto di taglio dell’erba, granuli di letame. Oppure aggiungendo un fertilizzante specifico per le azalee: questo fertilizzante deve essere applicato solo su piante ben radicate (a partire dal 3° anno di impianto), subito dopo la fioritura, e piuttosto alla metà della dose consigliata sulla confezione.


La dimensione delle azalee

Le azalee non vengono potate sistematicamente, ma si possono formare un po’ quando sono giovani per ramificarsi ulteriormente o potate per renderle più compatte. A volte è utile anche per riequilibrare i cespugli, accorciare le azalee sciolte, limitare la loro altezza o rimuovere i rami danneggiati. Le azalee vengono potate subito dopo la fioritura. Alcuni gruppi sono più adatti alla potatura di altri.


Specie e varietà di azalee

Il genere Rhododendron comprende più di 1200 specie di ibridi, aspetta la fioritura per fare la tua scelta al momento dell’acquisto

  • Le prime azalee giapponesi (rododendri con piccoli fiori e foglie sempreverdi). Fiorisce in aprile. Betty con grandi fiori rosa salmone, contrassegnati da una macchia scura al cuore, Rex, salmone.
  • Le azalee decidue ammorbidite fioriscono a maggio.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Azalea indica , Azalea indiana, Indoor Azalea
  • Azalea x Kurume , Azalea sempreverde, Azalea di Kurume
  • Azalea x Kurume , Azalea verde, Kurume Azalea

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *