Onagraceae

Oenothera fruticosa Primula della sera, primula della sera


Primula della sera, Eenothere


Botanica

Nome latino: Oenothera fruticosa, Oenothera linearis

.
Sinonimo: Oenothera linearis

Famiglia : Onagracées


Stati Uniti d’America: Massachusetts, Michigan, Missouri e Florida
.
Tempo di fioritura:
da maggio a settembre

.
Colore del fiore: Giallo

Tipo di impianto : Fiore

Tipo di vegetazione: Perenne o biennale

.
Tipo di fogliame:
Sempre verde (solo una rosetta a livello del suolo in inverno)

.
Altezza:
da 30 a 70cm Tossicità :
Nessuna tossicità


Piantagione e coltivazione

Resistenza: Buona resistenza, -15°C

.
Esposizione: Sole, possibilmente mezza ombra

.
Tipo di terreno :
Indifferente < br>
Acidità del suolo:
Da neutro a calcare
.
Umidità del suolo:
Nessun eccesso di acqua. Resiste al terreno secco ma la fioritura può essere meno bella
.
Uso:
Biancheria da letto

.
Piantare, reimpiantare:
Preferibilmente in autunno o in primavera

.
Metodo di propagazione: è meglio piantare a marzo in una scatola. Può essere diviso in marzo. Infine, le talee erbacee su steli non fioriti funzionano abbastanza bene da maggio a luglio. Potatura: I fiori sbiaditi possono essere rimossi
.
Malattie e parassiti: Macchie di foglie e muffe per funghi, ma anche frequenti lumache o marciume radicale in terreni troppo pesanti e soprattutto umidi.


Generale

Tra le circa 125 specie di primule, la primula della sera Oenothera fruticosaou è una scommessa sicura in un massiccio dove è ricercata una bella massa gialla. In effetti, poche conifere offrono tali sfumature di giallo, che vanno dal più brillante al più intenso.

Questa enotera arbustiva produce steli eretti, che a volte crescono leggermente ricurvi. Questi steli sono rossastri, leggermente pelosi e ben ramificati verso l’alto. Questa parte superiore porta poi dei grappoli da tre a dieci fiori a quattro petali, da 2 a 5 cm di diametro, scavati, di colore giallo brillante a giallo, inizialmente racchiusi in boccioli rossi, che forniscono un bel contrasto (soprattutto con gli steli in più).

Le foglie del fusto sono da ovali a lanceolate, alterne, di colore verde medio, lunghe da 5 a 10 cm e larghe da 1 a 2 cm, con margini leggermente seghettati. Le foglie basali sono più arrotondate, da oblanceolate a obovate.


Dove e con cosa piantare la mia Oenothera?

Oenothera fruticosa è perfetta come pianta da aiuola, piuttosto in fondo alle piante perenni inferiori con fiori estivi. Sono possibili molte miscele, ma sono preferibili combinazioni di colori dinamici. Già questa sera l’enotera offre un bel contrasto tra i suoi fiori gialli e i suoi boccioli e steli rossi; continueremo allo stesso modo. Così, sarà perfetto con un Cotinus coggygria Royal Purple con foglie viola, con una Nandina domestica con i suoi frutti e il fogliame rossastro o con piante perenni come Campanula glomerata e i suoi fiori blu-violacei o l’incomparabile Salvia lycioides e i suoi fiori da viola scuro a viola intenso e il suo fogliame molto profumato (perfetto con fiori di enotera).


Storia ed etimologia…

Oenothera, che deriva dal greco oinos, “vino”, e thera, “caccia alle bestie selvatiche”, si riferisce alle radici della pianta che avrebbe un sapore vinoso o la cui radice, se infusa nel vino, veniva usata per domare le bestie selvatiche. Questa origine si dice sia dovuta all’odore del vino proveniente dalle radici di Oenothera biennis.

L’altro suo nome, enotera, ha un’origine relativamente vicina. Questo nome deriva anche dal greco onagros, che significa “asino selvatico”. Questa pianta era anche chiamata regolarmente “erba d’asino” e anche se il motivo di questo nome non è chiaro, si sovrappone al precedente in quanto potrebbe essere stata usata per addomesticare alcuni animali selvatici (qui un asino).

Fruticosa deriva dal latino frutex che significa “cespuglio”, da cui il nome volgare di cespuglio di enotera…


Lo sapevi?

  • Oenothera fruticosa è una specie di fioritura diurna: una volta che arriva la notte, i fiori si chiudono. Non hanno una durata molto lunga, ma la loro impressionante quantità e il loro perpetuo rinnovamento permette loro di fiorire quasi ininterrottamente da maggio a settembre.

  • Emana anche un profumo molto piacevole.


Specie e varietà di Oenothera

Il genere comprende più di 100 specie e ci sono molte varietà, tra cui : – Oenothera fruticosa Fyrverkeri , con foglie marrone-violacee e fiori rossi nel bozzolo, che poi diventano gialli – Oenothera fruticosa Hoheslicht , più piccola (circa 60cm) e con molti fiori giallo brillante – Oenothera fruticosa Yellow River , con steli rossi pronunciati e grandi fiori giallo canarino di oltre 5 cm di diametro- Oenothera fruticosa Sonnenwende , con fiori giallo brillante e foglie rosso porpora- Oenothera fruticosa Youngii , giallo intenso e particolarmente facile da essiccare- Oenothera fruticosa ssp. glauca , con foglie più grandi, prima rossastre poi bluastre, meno pelose e con fiori giallo chiaro. Questa sottospecie è presente in tutta la Spagna orientale.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Oenothera biennis , Primula della sera, Biennale di Eenothere, Prosciutto del giardiniere, Erba d’asino
  • Oenothera speciosa , Primula della sera, Enothera rosa, Enothera rosa

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *