solanacee

Pepe


Cile


Botanica

Nome latino: Pepe

.
Famiglia: Solanaceae
Origine: America Centrale

Tempo di fioritura: da giugno a settembre

.
Colore del fiore: bianco-verde, giallastro, viola con o senza parti bianche
.
Tipo di impianto :
Condimento

.
Tipo di vegetazione:
annuale

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
10 cm a 1,50 m Tossicità : fogliame tossico, frutta molto piccante, consumata a dosi molto basse


Piantagione e coltivazione

Resistenza: non rustica

.
Esposizione: sole

.
Tipo di suolo :
ricco di humus

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente basico
.
Umidità del suolo :
normale

.
Utilizzo: piantagione di frutteti, vaso: primavera
.
Metodo di propagazione:
semina a caldo a fine inverno, in primavera potatura: non è necessaria la potatura

.
Malattie e parassiti :
afidi, acari


Generale

Il peperoncino è una pianta perenne rappresentata da diverse specie del genere Capsicum : Capsicum frutescens , Capsicum annuum , Capsicum baccatum , Capsicum chinense , Capsicum pubescens . Appartengono alla famiglia delle Solanaceae. Tutti i peperoni sono originari del sud del Nord, Centro e Sud America. Introdotto in Europa da Cristoforo Colombo, il peperoncino, originariamente pungente, è stato selezionato per ottenere varietà sempre più dolci: il peperoncino. Dal canto loro, i peperoni piccanti, usati come condimento, si stanno diffondendo in tutto il mondo e si stanno anche diversificando nelle varietà, dalle più miti alle più calde.

Il sapore piccante del peperoncino è dovuto alla presenza di capsaicina, più o meno concentrata, che il peperoncino sviluppa per proteggersi dalla predazione. Il peperoncino è un condimento che non solo migliora il gusto dei piatti, ma permette anche una migliore conservazione degli alimenti (effetto antibatterico).


Descrizione del peperoncino

I peperoncini producono una pianta robusta e compatta per le specie più piccole. I suoi fusti spessi hanno foglie lanceolate, intere, verde brillante, spesse. I fiori si sviluppano a grappoli nelle ascelle delle foglie. La corolla fusa forma solitamente una corona bianca o viola. I frutti non sono molto carnosi e vuoti, e contengono semi rotondi e piatti, di solito bianchi, a volte neri ( Capsicum pubescens ).

Numerosi nella pianta a causa delle loro piccole dimensioni, i peperoni sono cilindrici, arrotondati, o con coperchio vescovile, di vari colori, eretti o appesi. Alcuni sono anche ornamentali, con bacche colorate o con fogliame viola o variegato, anche se sono commestibili.


La coltivazione del pepe

Il peperoncino richiede molto sole e calore. Per una buona produzione, hanno bisogno di un terreno morbido e abbastanza ricco, ben modificato. Poiché i peperoni giovani non sono robusti e sono un po’ lenti ad iniziare, sono costretti a trapiantare una pianta di peperone già avanzata nel giardino riparato quando smette di gelare. La produzione di frutta matura richiede circa 5 mesi.

Le piante vengono acquistate da un coltivatore o seminate e portate in casa prima di essere trapiantate.


Semina i tuoi peperoni

I semi germinano in meno di 10 giorni alla luce e a più di 20 °C. Così, all’interno, in marzo-aprile o anche in febbraio, sprofondano di 1 cm in un terreno buono, umido e coperto. Appena scoperte, le piantine vengono posizionate vicino alla finestra o sotto un telaio riscaldato. I giovani peperoni vengono trapiantati in vasi individuali di 7 cm quando hanno le prime due foglie (quelle che seguono i cotiledoni). Non appena le radici vanno sotto, apprezzeranno un secondo trapianto in un vaso più grande, in una miscela di terriccio da giardino e terriccio da vaso. Queste giovani piante sviluppano un buon apparato radicale e si adattano facilmente al terreno del vostro giardino.

I peperoni vengono messi in giardino non appena smette di gelare, cioè a maggio. Una campana forzata, per 2 o 3 settimane, accelera l’adattamento alla terraferma. Iniziano a svilupparsi bene solo quando la temperatura supera i 10-15°C. Per ottenere una buona produzione, l’irrigazione sarà regolare per tutta l’estate.

Nel caso dei peperoni piccoli, la coltivazione in vaso è possibile. Il loro contenitore dovrebbe essere abbastanza grande da consentire un buon sviluppo delle radici e da evitare che il terreno si secchi troppo rapidamente.

Vengono raccolti maturi e poi generalmente essiccati al sole. Possono essere ridotti in polvere prima dell’uso, ma possono anche essere conservati in aceto o olio. Si maneggiano evitando il contatto con piccole ferite sulle mani, sugli occhi, sulle mucose…


Specie e varietà di peperoni

Molte varietà

  • Capsicum annuum Gorria il pepe Espelette, leggermente piccante
  • Uccello pepato, Capsicum annuum Pequin
  • Tabasco, da Capsicum frutescens
  • Capsicum chinensis , a forma di cappello da vescovo

Mappe di piante dello stesso genere

  • Capsicum annuum , Pepe,Pepe

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.