Funghi

Clathrus archeri

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo che da giovane si presenta sotto forma di uovo, di consistenza gelatinosa e morbida, alto circa 3 cm per 4 o 5 cm di larghezza, un po’ appiattito nella parte superiore. Quando si apre dall’alto lascia il posto ad una struttura formata da più bracci di un sorprendente colore rosso con alcune macchie nerastre, che vanno dall’essere eretti a cadere a terra e separarsi, dando l’aspetto di zampe di granchio. Questi bracci sono di solito 4 o 5 e terminano in un punto.

Peridio bianco sporco e molto gelatinoso, a volte un po’ rosa, che quando le braccia si sviluppano, rimangono come una volva.

Piede rudimentale biancastro che rimane all’interno dell’uovo quando viene aperto, rosa per l’unione con le braccia.

Carne di consistenza mucillaginosa, rosa e dal caratteristico odore sgradevole, con gleba verde oliva, repellente.

Habitat:

Appare durante l’estate e l’autunno, soprattutto nei boschi di latifoglie, ed è spesso visibile nei boschi di faggio e di quercia. È un fungo che si è diffuso molto negli ultimi anni.

Commenti:

Il suo odore repellente lo rende immangiabile, anche se alcuni autori dicono che è commestibile allo stato di uovo, tutto per loro, noi no, grazie. Si dice che sia originaria di altri continenti, la verità è che sta colonizzando vaste aree che in precedenza erano favorevoli al fungo nero. Allo stato di uovo può assomigliare al Clathrus ruber o al Phallus impudicus, essendo necessaria una sezione in esso per uscire dai dubbi.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Izar gorri.
  • Sinonimo:
    Anthurus archeri (Berk.) E. Fisch.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Gasteromycetidae
  • Ordine:
    Phallales
  • La famiglia:
    Clathraceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.