Funghi

Crepidotus crocophyllus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Un cappello di grandi dimensioni per il suo genere, può raggiungere una larghezza di 5 cm, con una sporgenza di circa 3 cm e uno spessore nella zona più spessa, che è la zona di attacco al substrato, di mezzo centimetro. Viene proiettata sotto forma di conchiglia, flabelliforme o reniforme, convessa all’inizio e appiattita in seguito. La sua superficie ha un fondo biancastro o un po’ giallastro, ma il colore ocra predomina in quanto è ricoperto da squame chiuse di questo colore ed è anche fibrillare. Queste fibre sono particolarmente evidenti vicino al margine e più abbondanti vicino all’unione al substrato, acquisendo un colore giallastro o zafferano in questa zona.

Come in tutti i Crepidotus, le lastre partono dalla zona di giunzione verso il margine in modo radiale, piuttosto stretto e con lunghezze diverse tra loro. Quando sono giovani possono essere biancastri, gialli o arancioni, ma diventano sempre ocra con maturazione sporadica. Questa varietà di colore ha dato origine alla creazione di diversi taxa all’interno della sezione fulvifibrillosi, che secondo recenti studi sono sinonimo di questa stessa specie.

Piede assente, questa è una specie sessile.

Carne sottile, morbida, un po’ elastica, biancastra, con un odore di muffa e un sapore leggermente astringente.

Habitat:

Una specie che forma carpofori individuali di crescita isolati o gregari a volte. Frutta sul legno morto di vari alberi, essendo nel nostro raggio d’azione una specie rara sui platani e ancora più rara sul legno di conifere. La nostra raccolta è stata effettuata a maggio su rami di quercia caduti (Quercus ilex).

Commenti:

Specie di Crepidotus di notevoli dimensioni caratterizzata dalla cuticola fibrosa e squamosa, oltre che dalla variabilità del colore delle sue lamine, che da giovani possono essere biancastre, gialle o arancioni. Il Crepidotus autochthonus è simile per dimensioni, ma la sua cuticola è liscia e le sue lamine non assumono mai colori appariscenti. Il Crepidotus mollis è un po’ più piccolo, con lamine cremose e spore ellittiche.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Crepidotus fulvifibrillosus Murril

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tende
  • La famiglia:
    Crepidotaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.