Funghi

Asterophora parasitica

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello di dimensioni molto piccole, nel migliore dei casi raggiunge i 2 cm di diametro, anche se la cosa normale è trovarli di 1 cm, di forma globosa nella sua nascita, poi succede di semisferica a convessa, senza arrivare mai ad essere appiattiti. È di colore bianco e la sua superficie è ricoperta da una polvere farinosa di colore bianco crema. E’ sterile come un normale fungo.

Fogli di colore biancastro o crema, abbastanza separati l’uno dall’altro e con fogli intercalati. A differenza degli Asterophora lycoperdoides, questi non sono sterili, poiché le clamidospore si sviluppano nella trama delle lamine, e non sul cappello. Queste clamidospore sono stellate, fedeli al nome del genere, ma lisce.

Piede generalmente più lungo del diametro del cappello, bianco, cilindrico.

Carne bianca scarsa e poco consistente, con un odore farinoso ma nauseante a causa del marciume del fungo stesso su cui parassita.

Habitat:

È una specie parassita, che fruttifica sempre sulle Russula della sezione compatta, creando il suo micelio sul marciume della Russula stessa, in questo caso gli esemplari fotografati erano su Russula nigricans. Specie che esce in estate e in autunno. È una specie rara.

Commenti:

È una piccola specie parassita di Russula nigricans. L’asterophora lycoperdoides è molto più comune, germoglia nelle stesse condizioni, tempo e luogo, ma ha un piede più corto e il cappello è ricoperto da una polvere marrone. Inoltre, le clamidospore sono piramidali e si sviluppano sulla superficie del cappello, non nella trama delle lamelle come avviene per questa specie. Dal punto di vista della commestibilità è ovvio che non sono di alcun interesse.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Nyctalis parasitica (Toro.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Tricholomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.