Funghi

Helvella crispa

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Il cappello croccante, a forma di cofano o di sella, composto da una serie di lobi piegati irregolarmente, può raggiungere i 5 cm di larghezza allo stato adulto ed è di colore biancastro o bianco crema.

Imenio costituito da una delle facce del cappello, che è talmente ripiegata che è difficile distinguere se è la faccia interna o quella esterna. È completamente liscio, privo di qualsiasi tipo di piega o lamina, e di un colore più ocra rispetto all’altra faccia.

Il piede è bianco, un po’ pruinoso, di solito abbastanza lungo, fino a 10 cm, solcato longitudinalmente da una sorta di nervatura che lo attraversa nella sua interezza, conferendogli un aspetto molto caratteristico.

Carne abbastanza fragile, un po’ più tenace nel piede, coriacea. Da giovane non ha un odore particolare, ma da giovane acquisisce un odore penetrante ma non eccessivamente sgradevole, nulla da evidenziare in termini di gusto.

Habitat:

Si trova ugualmente nelle foreste di conifere e di latifoglie, di solito in aree ruderali, non all’interno della foresta. Esce in primavera e anche in autunno. Specie frequente.

Commenti:

È un fungo commestibile dopo la cottura, poiché quando è crudo è tossico, come la maggior parte dei suoi congeneri, il colore biancastro del cappello lo distingue da altri Helvellas come Helvella fusca o Helvella lacunosa, che sono di colore molto più scuro, anche se hanno anche le costole sul piede.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Orecchio di gatto, mitra zuri, barretet.
  • Sinonimo:
    Helvella nigricans Schaeff.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Pezizales
  • La famiglia:
    Helvellaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.