Funghi

Arcyria denudata

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Sporoforo diretto di crescita individuale ma gregario, con un’altezza che raggiunge appena 2 o 3 mm. Il suo sviluppo parte dal muco di un plasmodio bianco che forma l’ipotalamo e che si raccoglie in piccole protuberanze che assumono un colore rossastro; il suo sviluppo mixogasteroide fa alzare un piede che può mantenere il colore rossastro o diventare marrone e che è solido. Nella parte superiore di questo fusto si sviluppa la testa fertile, inizialmente globosa, ma che si allunga rapidamente in una forma ovoidale, che ospita le spore e i capillari. Quando si rompe il coperchio esterno o il peridio, che è liscio, si libera il capillare, che è sempre molto abbondante e può essere rosa, rossastro o infine marrone con una sfumatura rossastra. Questo capillare è costituito da fibre con mezzi anelli a mezzo anello evidenziati a forma di spirale con un diametro di 3 o 4 micron che non sono molto omogenee e lasciano il posto ad altre zone più facoceri. Presenta sempre nell’unione tra il piede e la testa fertile una sorta di caliculino imbutito e un po’ reticolato al quale è fissato il capillare.

Spore di colore bruno-rossastro nella massa, più o meno arrotondate e con un diametro compreso tra 6 e 9 micron. Hanno verruche fini, disposte in modo irregolare o sparse.

Habitat:

È un mixomicete che fruttifica esclusivamente su legno morto in decomposizione, sia conifere che platani, in zone umide. Non ha una particolare predilezione per un particolare periodo dell’anno, se le condizioni ambientali sono favorevoli può farlo durante tutto l’anno. È senza dubbio una delle specie più comuni del suo genere, anche se le sue piccole dimensioni lo rendono difficile da trovare. La nostra collezione è stata effettuata su legno di pino morto.

Commenti:

Le specie del genere Arcyria si caratterizzano per la loro crescita mixogasteroide da un plasmodio di tipo faneroplasmatico di tipo faneroplasmatico, con piede solido non composto da fibre, oltre che per la presenza di un capillare abbondante. Ci sono molte specie di questo stesso genere con le quali le specie descritte in questo file possono essere confuse, come Arcyria incarnata, che è di colore rosso più intenso, ma in ogni caso, lo studio microscopico sembra indispensabile per la determinazione di queste specie.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Trichia denudata (L.) Vill.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Myxomycota
  • Suddivisione:
    Myxomycotin
  • Classe:
    Mixomiceti
  • Sottoclasse:
    Myxogasteromycetidae
  • Ordine:
    Trichiales
  • La famiglia:
    Arcyriaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.