Funghi

Cortinarius violaceus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello fino a 15 cm, convesso e con un bordo arrotolato, che a volte può presentare un mamelone poco pronunciato. Cuticola secca, infeltrita o squamosa, al punto di avere a volte un tocco vellutato, e un suggestivo colore viola scuro.

Il fungo ha un colore violaceo spesso e distanziato quando è giovane, poi un colore ocra ferruginoso per effetto delle spore.

Piede centrale solido e ispessito verso la base, piuttosto fibroso. Il suo colore da giovane è viola, come il resto del fungo, ma da vecchio diventa nerastro. Ha anche un sipario piuttosto fugace di colore viola.

Polpa di colore violaceo o lilla, più chiara dell’esterno del fungo, tenace da giovane e un po’ flaccida in seguito, con odore e sapore di olio di cedro.

Habitat:

Appare in estate e in autunno, nelle foreste di latifoglie. È una specie comune.

Commenti:

È una delle poche tende considerate commestibili, anche se la sua qualità culinaria non è elevata. Gli autori di alcune pubblicazioni lo presentano come poco comune, tuttavia nel nord della penisola iberica è abbondante. I campioni trovati sotto le conifere sono chiamati ssp hercynicus (Pers.) Brand.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Tenda viola.
  • Sinonimo:
    Nessuna.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tende
  • La famiglia:
    Cortinariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.