Funghi

Xerocomellus chrysenteron

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello non troppo grande per il genere, allo stadio adulto alcuni esemplari possono superare brevemente i 10 cm di diametro. La sua forma è semisferica alla nascita, sviluppa una forma convessa in seguito e può essere praticamente appiattita alla fine. La sua superficie è nella sua prima fase di marrone scuro, alcune copie arrivano ad avvicinarsi al nero, in questa fase è vellutata, in tutta la sua evoluzione sta acquisendo il marrone oliva, cioè sta impallidendo allo stesso tempo per perdere i capelli iniziali, nell’adulto e soprattutto con poca umidità la cuticola si screpola e si ossida nelle fessure fino a raggiungere toni rossastri, ma la superficie stessa non è mai rossa.

Tubi di DNA e piuttosto lunghi, prima giallastri e poi olivacei.

Pori grandi e angolari, inizialmente gialli e poi verde sporco, piastrella sotto pressione non molto intensamente.

Piede proporzionato o allungato, cilindrico e piuttosto stretto negli esemplari adulti, pieno, con una certa tendenza ad essere attenuato dalla base. Ha un fondo giallo brillante, ma è quasi sempre pustoloso di rosso, colore che a prima vista predomina, solo l’apice è giallo e non in tutti gli esemplari.

La carne relativamente spessa ma un po’ flaccida, di colore giallastro, assume toni rossastri nelle fessure del cappello e sotto la cuticola e le tegole al taglio.

Habitat:

È una specie molto comune e diffusa in tutta la Spagna, l’abbiamo vista in quasi tutti i periodi dell’anno, anche se è in autunno che prolifera maggiormente. È anche una specie che compare in quasi tutti i tipi di foreste, un fatto che aumenta la possibilità di vederla, anche se di solito non lo fa in grandi gruppi o in grandi quantità.

Commenti:

Questo boletino è caratterizzato dalla fessurazione della cuticola che mostra toni rossastri, tuttavia la cuticola stessa non è mai rossa e questo fatto si verifica solo in esemplari sviluppati, perché quando è giovane la superficie non è fessurata ed è molto più scura. Esistono diverse specie affini come l’Hortiboletus rubellus, con una cuticola di colore rosso vermiglio, il Boletus ferrugineus che non ha un piede così rosso o che si fessura la cuticola con toni rossastri o il Boletus subtomentosus, senza toni rossi e con costole sul piede. È separata dall’ornamento sporadico Xerocomellus ripariellus anche se non escludiamo che si tratti di una forma ecologica della stessa specie.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Boleto de carne amarilla, onddo urregorri, mataparent de carn groga.
  • Sinonimo:
    Xerocomus chrysenteron (Bull.) Quel.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.