Funghi

Coryne dubia

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Sporoforo che germoglia dal substrato su cui si trova formando una serie di lobi irregolari generalmente raggruppati insieme e più raramente isolati, si costruisce gradualmente fino a formare una fruttificazione individuale spatolata eretta a forma di spatola. La sua superficie è liscia e ha un colore viola scuro da adulto, ma un colore lilla chiaro quando gli esemplari sono più giovani. La zona apicale ha una specie di lenticchia, anche se a volte è più chiaramente arrotondata, e ha un colore simile al resto dello sporoforo.

Imenio liscio situato sulla superficie esterna dello sporoforo e nella zona superiore, dello stesso colore del resto. Produce conidia di piccole dimensioni in massa, in numeri che possono essere spettacolari, e che in qualche modo impregnano l’intero set. I conidiospore, detti anche conidiospore, sono cellule asessuate immobili create direttamente dalle ife, e sono molto presenti in molti funghi, soprattutto e in modo rilevante, anche se non unico, negli Ascomiceti.

Piede inesistente in quanto tale, anche se è vero che gli esemplari sviluppati presentano una forma erettile, comprendiamo che un piede non è differenziato in modo specifico.

Carne prima di consistenza gelatinosa e poi più dura se essiccata, di colore violaceo, senza odore specifico.

Habitat:

Ha un habitat boschivo, come appare sul legno degradato e sui ceppi di vari alberi. È stato localizzato in inverno, non scartando il suo aspetto in altri periodi dell’anno. Crediamo che sia frequente quanto le specie eteromorfe di Ascocoryne o più, ma non è stato ancora adeguatamente studiato, per cui possiamo dire che non è quasi mai citato in letteratura.

Commenti:

Si tratta di una forma conidiogena o anamorfica di Ascocoryne sp., i cui sporofori sono simili nel colore, ma diversi nella forma, poiché la specie qui descritta non ha mai individui a forma di spina o di cupola. Questa differenza morfologica può essere rilevante, ma l’analisi microscopica lo è ancora di più e non lascia spazio a dubbi, poiché rivela conidiospore ovunque, un singolo esemplare può formarne migliaia. Resta da studiare se è l’esclusiva forma conidiale dell’Ascocoryne sarcoides, o al contrario può essere anche la forma conidiale di altre specie come l’Ascocoryne cylichnium.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Acrospermum dubium Pers.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Leotiales
  • La famiglia:
    Helotiaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.