Funghi

Galerina marginata

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello di notevoli dimensioni per il genere, alcuni esemplari raggiungono i 4 cm di diametro. In una prima fase ha una forma semisferica, presto convessa, per finire con l’adottare una forma convessa appiattita, non è usuale che si appiattisca completamente. È una specie con un certo grado di igrofaneità, il che significa che, da un lato, il suo colore varia dal solito ocra bruno a tonalità più chiare a seconda del grado di umidità dell’esemplare, e dall’altro, il margine liscio o appena scanalato può diventare più chiaramente scanalato a causa della trasparenza.

Sfoglie dnate e sinuose di colore ocra giallastro, che evolvono verso toni bruni arrugginiti con maturazione sporadica, sono più strette da giovani, ma tendono a separarsi negli esemplari maturi.

Piede proporzionale di colore simile al cappello, soprattutto da giovane, che diventa marrone scuro dalla base. È un po’ fibrosa e con il tempo tende a rimanere vuota, ha un anello membranoso evidente negli esemplari più giovani che spesso finisce per essere catturata.

La polpa sottile di colore giallastro ocraceo, tranne che alla base del piede, dove è praticamente marrone, ha un odore farinoso intensificato quando viene strofinata sul fungo e un sapore altrettanto farinoso.

Habitat:

Questa specie è stata considerata per lungo tempo come esclusiva delle conifere in un modo che giudichiamo sbagliato, infatti anche se l’abbiamo vista molte volte in quell’habitat, vi presentiamo esemplari situati in faggio. Il suo comportamento è generalmente lignicolo, e può occasionalmente apparire vicino a tronchi o monconi. Può comparire in diversi periodi dell’anno, ma soprattutto in autunno, quando è relativamente frequente.

Commenti:

Vi presentiamo un fungo mortale che dovrebbe essere riconosciuto dal dilettante, poiché contiene amatossine in quantità importanti, causando un avvelenamento simile a quello delle falloidi di Amanita o “cicuta verde”. La posizione tassonomica della Galerina autumnalis è alquanto controversa, per alcuni è sinonimo di Galerina marginata, mentre altri la separano come specie indipendente. Riteniamo che questo sia sempre stato il nome dato alle forme di Galerina marginata con habitat sopra o sotto planifolia, come è il caso di quella che presentiamo qui.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Galerina marginada, galera hiltzaile.
  • Sinonimo:
    Pholiota marginata (Batsch.) Quél.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tende
  • La famiglia:
    Crepidotaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *