Funghi

Lycoperdon perlatum

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo a forma di pera o di bulbo, con un’altezza che può superare i 5 cm e una larghezza nella zona superiore di circa 3 o 4 cm. Ha un colore bianco uniforme da giovane, che deriva da tonalità grigiastre o brunastre di vecchio. L’intera area superiore rigonfia è fertile, mentre la parte inferiore è più stretta e sterile.

Esoperidio bianco, grigiastro nel tempo, semplice, coperto da una serie di protuberanze verrucose concolore coronate da una specie di spine, che conferiscono all’insieme un aspetto perlaceo. Con l’età e l’effetto della pioggia, queste spine si staccano dall’esoperidio lasciandolo liscio e con alcuni segni dove le spine erano. Alla fine, l’intero esoperidio finisce per essere staccato.

Endoscopio biancastro e quasi liscio, anche se di solito presenta segni irregolari reticolati lasciati dall’esoscopio. La deiscenza si verifica nella parte più alta, dove si apre un piccolo foro chiamato poro apicale, attraverso il quale le spore si diffondono nell’aria.

Gleba bianca spugnosa negli esemplari giovani, con la maturazione diventa prima giallastra, poi verdastra, e infine bruna giallastra. La zona inferiore contiene una gleba sterile o subgleba di colore da bianco a marrone oliva.

Habitat:

È una specie molto comune nelle nostre foreste, che non ha una particolare predilezione per un particolare tipo di albero, fruttifica ugualmente sotto le conifere e sotto i platani. Emerge individualmente, o a volte con più individui raggruppati insieme, iniziando a comparire in primavera, anche se è durante l’autunno che si trova più abbondantemente.

Commenti:

È una delle “scoregge di lupo” più comunemente chiamate “scoregge di lupo” nel nostro ambiente, caratterizzata dal suo colore bianco da giovane e dal rivestimento di “perle”. Secondo alcuni trattati è commestibile da giovane, quando la gleba è bianca, ma non ha un grande valore culinario. È abbastanza simile ad alcuni dei suoi congeneri, il Lycoperdon pyriforme esce nelle foreste di planifolium, in gruppi di numerosi individui raggruppati, ed è più piccolo. Quando è più vecchio, può essere confuso con altri come il Lycoperdon umbrinum, che è di colore ocra e ha le spine corte.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Cuesco de lobo, bejín, astaputz perladun, pet de llop (perlat).
  • Sinonimo:
    Lycoperdon gemmatum Batsch.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Gasteromycetidae
  • Ordine:
    Lycoperdales
  • La famiglia:
    Lycoperdaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *