Funghi

Suillo luteo

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello che può superare i 10 cm di diametro, inizialmente di forma convessa, dove rimane a lungo, finendo per appiattirsi. E’ marrone scuro, soprattutto quando è giovane, anche se quando si asciuga acquista toni ocra-giallastri. La sua superficie è molto viscosa, a causa di un rivestimento mucillaginoso che ha, e che a volte gli conferisce un tono violaceo, essendo anche facilmente separabile dalla carne del cappello. Il bordo è abbastanza regolare e da giovane si trova spesso con resti del velo parziale.

Giallo pallido, piuttosto lungo, con tubi dnati o leggermente decorrenti che si scuriscono da vecchie a olivastre. Immutabile come tutti i Suilli.

Piccoli pori gialli angolari un po’ più vividi dei tubi.

Piede cilindrico e di solito corto o proporzionato alla dimensione del cappello, giallastro pallido e granuloso sopra l’anello, più marrone in basso. Il suo anello è bianco sopra e viola sotto, e col tempo si impiglia nel piede o tende a scomparire.

Carne spessa ma tenera, morbida, un po’ più fibrosa sul piede, di colore giallo pallido, immutabile. Non possiamo indicare nulla di significativo in termini di odore o di gusto.

Habitat:

È una specie molto comune nelle nostre pinete, dove ci sono anni che formano veri e propri tappeti, soprattutto durante l’autunno.

Commenti:

È senza dubbio il migliore del Suillus dal punto di vista culinario, il suo gusto ci sembra eccellente, peccato che la sua consistenza non si accompagni troppo. Per assaggiarlo bisogna scartare la pelle del cappello che è mucillaginosa e può produrre diarrea, sappiamo chi ha evitato la stitichezza mangiandolo con la pelle. Si confonde con Suillus granulatus, con il quale condivide un habitat, soprattutto se ha perso il suo anello, ma la confusione non è pericolosa.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Boleto anillo, pinudi-onddo likin, pinetell de calceta.
  • Sinonimo:
    Boleto luteo L.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.