Funghi

Russula amoenolens

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello di medie dimensioni, spesso supera i 5 cm di diametro senza raggiungere i 10, più o meno subglobosi, evolvendosi in forma convessa, poi appiattito e infine depresso. La superficie è lubrificata allo stato umido, con una certa lucentezza, e anche viscosa, essendo più opaca con tempo asciutto. E’ di colore ocra scuro al centro e diventa notevolmente più chiaro verso il bordo. Questo margine è marcatamente striato e involuto nei giovani esemplari.

Lenzuola subliminali biancastre, cremose a maturità, abbastanza strette e separabili con una certa facilità.

Piede cilindrico di colore bianco, di dimensioni proporzionate al cappello o corto. Quando il fungo è giovane è pieno, ma con il tempo diventa vuoto. I vecchi esemplari presentano la base tinta con toni bruni sporchi.

Carne spessa e fragile, abbastanza consistente, bianca e immutabile. Il suo sapore pungente viene accentuato dalla masticazione fino a quando il prurito diventa insopportabile, e il suo odore, definito da alcuni autori come quello dei crostacei cotti, preferiamo descriverlo come simile a quello di Russula amoena.

Habitat:

Abbiamo visto questo fungo in tutti i periodi dell’anno, tranne che in inverno, generalmente fruttifica in filari, raramente da solo. Nel nostro raggio d’azione è un fungo molto frequente e abbondante, ma non è molto esteso geograficamente. L’abbiamo sempre visto nei boschi di querce, quindi capiamo che è un’esclusiva dei planifogli.

Commenti:

Questo fungo è assolutamente immangiabile a causa del suo tremendo piccante e del suo cattivo sapore. Dall’odore si distingue con una certa facilità, poiché altri che hanno un odore simile, Russula amoena o Russula amoenicolor, sono molto diversi nell’aspetto e nel colore. Tuttavia, a causa della sua forma e dei suoi colori può essere confuso con altre specie simili, come nel caso di Russula sororia, una specie più grande che non reagisce al gayac come fa. Anche Russula pectinata e Rusula pectinatoides sono molto simili, anche se con sfumature più chiare.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Casseruola profumata di Amoena, gibelmarroi idaskatua.
  • Sinonimo:
    Nessuna.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Russulales
  • La famiglia:
    Russulaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.