Funghi

Coccinea igrocia

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Sombrero piuttosto piccolo, raramente supera i 5 cm di diametro, il normale è trovarli da 2 a 4 cm, di forma sferica nel primo stadio del suo sviluppo, poi si apre adottando una forma ottusamente convessa, non arrivando ad appiattirsi completamente. Ha un colore rosso intenso, molto vivace, che attira l’attenzione, anche se quando è asciutto sfuma al giallo o al rosa. La sua superficie è viscosa quando è bagnata dalla pioggia, altrimenti è glabra, ma lucida e liscia. Bordo a strisce per la trasparenza grazie alla sua igrofaneità.

I fogli sono abbastanza separati l’uno dall’altro, dnati o leggermente dentellati, di un colore sorprendente, anche se non quanto il cappello, assumono toni più arancioni e persino giallastri su sfondo rosso. Verso l’orlo hanno anche delle lamelle sparpagliate.

Piede cilindrico e centrale di colore rosso simile a quello del cappello, sebbene impallidisca dalla base fino alle tonalità arancio o giallo. Di solito è più lungo del diametro del cappello.

Carne poco consistente, scarsa e fragile, di colore arancione e senza un odore o un sapore eccezionale.

Habitat:

Appare durante l’autunno nei campi erbosi delle zone basse, e anche nelle radure erbose dei boschi, sempre tra l’erba. È frequente nel nostro raggio d’azione, anche se raro in altre aree della nostra geografia.

Commenti:

Data la scarsità della sua carne, non è considerata appetibile, anche se si tratta di un fungo innocuo che non ha un cattivo sapore. Può essere confuso con diversi igrocibi tra i quali segnaliamo l’igrocibo punicea, più grande e carnoso, l’igrocibo intermedio, cappello fibrillare, non liscio, lo stesso dell’igrocibo turunda. Esistono specie più piccole di colore altrettanto rossastro come Hygrocybe marchii o Hygrocybe miniata.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Ezko gorri txiki.
  • Sinonimo:
    Hygrophorus coccineus (Schaeff.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Hygrophoraceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.