Funghi

Russula torulosa

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello di 10 cm di diametro negli esemplari più grandi, con un aspetto carnoso, dapprima globulare, poi convesso e infine piatto-convesso. È una Russula che non si appiattisce completamente, ma che di solito ha una zona centrale che da vecchiaia va dall’essere ricurva all’essere depressa. La sua superficie è viola scuro o nerastro al centro e rosso porpora o viola verso il margine, che è più chiaro. La cuticola è appena staccabile e lucida nella stagione delle piogge.

Fogli stretti, bianchi, cremosi, maturi, con lame intercalate.

Piede proporzionale al cappello o qualcosa di più corto, centrale e cilindrico, abbastanza spesso, viola rossastro nella sua interezza.

Carne spessa e soda, quando l’esemplare è giovane è molto dura, al punto che è difficile da rompere. Il colore è bianco, anche se sotto la cuticola del cappello acquisisce tinte violacee. Il suo sapore è notevolmente pungente e il suo odore è fruttato.

Habitat:

È una specie comune nelle nostre pinete, dove cresce in relativa abbondanza, soprattutto in autunno.

Commenti:

Il suo sapore piccante e la durezza della sua carne lo rendono immangiabile. A causa del suo habitat può essere confuso con la Russula sanguinea, con toni rossi, non viola, e fogli giallastri di vecchio. Per il colore del suo cappello può essere confusa con la Russula atropurpurea, che però ha il piede bianco, anche se la specie che più le assomiglia è la Russula queletii, una specie di montagna le cui lame non diventano cremose.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Gibelmore hankamore.
  • Sinonimo:
    Nessuna.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Russulales
  • La famiglia:
    Russulaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.