Funghi

Russula virescens

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello da 5 a 10 cm, di consistenza solida, piatto o leggermente convesso, anche se mantiene sempre una piccola depressione centrale. Alla nascita è quasi bianca, diventando rapidamente verde alzavola, con una cuticola molto screpolata, che lascia intravedere il bianco dello sfondo.

Lenzuola libere o dnate, bianche come la panna, ben impacchettate, a volte con macchie color ruggine.

Piede bianco, centrale e robusto, attenuato alla base del piede, dove può presentare anche macchie brunastre.

La carne bianca e consistente, dal gusto e dall’odore molto gradevole, rimane più compatta nel cappello mentre diventa più soffice nel piede.

Habitat:

Specie termofile, che di solito esce tra i mesi di giugno e settembre. Esclusiva dei boschi di planifolia, si trova principalmente nei boschi di querce e castagni. Specie rara.

Commenti:

Ottimo commestibile, molto ricercato dai coltivatori di funghi, è a volte sfuggente. È probabilmente la migliore Russula dal punto di vista culinario, anche se ha l’handicap di essere facilmente mangiata. Si può confondere con Russula cyanoxantha var peltereaui, con la cuticola intatta e le lame untuose al tatto. È stato incomprensibilmente confuso con Amanita phalloides, MORTAL, producendo casi di grave intossicazione, ma ha volva e anello e assomiglia solo un po’ al colore della cuticola.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Funghi di cura, gibelurdin, berretto verde.
  • Sinonimo:
    Nessuna.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Russulales
  • La famiglia:
    Russulaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.