Funghi

Aleuria aurantia

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Il carpoforo sessile, con un piede praticamente nullo, unito al micelio da una punta, a forma di calice o cupuliforme, si appiattisce talvolta anche un po’ e raggiunge in questa situazione circa 10 cm, anche se è normale trovarlo intorno ai 5 cm. Il colore della superficie esterna è arancione chiaro, essendo anche furfuraceo, e il bordo del cappello è fissile e ondulato irregolarmente.

Imenio formato dalla faccia interna del carpoforo, di colore arancione brillante, molto appariscente, che a volte acquisisce sfumature vicine al rosso. Completamente liscia, senza pieghe.

Carne sottile, di colore arancione che si rompe facilmente, croccante. Non possiamo segnalare nulla di notevole in termini di odore e gusto.

Habitat:

Porta i suoi frutti gregariamente in zone sabbiose e marnose, anche sui sentieri della foresta stessa, sempre a terra. Cresce altrettanto bene nelle foreste di conifere e di latifoglie, il suo periodo abituale è l’autunno.

Commenti:

È un fungo commestibile ma poco carnoso e poco saporito, si può mangiare sia cotto che in insalata, anche se non si distingue culturalmente. Si può confondere con la Sarcoscypha coccinea, una specie che appare con il disgelo ed è rosso scarlatto all’interno, e anche con Melastiza chateri, che ha i peli sul bordo del cappello.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Pesce arancione, cassoleta taronja, katilu laranja.
  • Sinonimo:
    Pesce Aurantia Pers.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Pezizales
  • La famiglia:
    Humariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.