Funghi

Psilocybe semilanceata

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello che nel migliore dei casi può raggiungere i 2 cm di diametro, tra 0,5 e 1,5 nel modo più comune. Ha una forma conica durante la maggior parte del suo sviluppo, poi a campana, senza mai aprirsi o appiattirsi. Cuticola liscia di aspetto untuoso o viscoso con umidità, ma sub secca, di colore variabile per la sua igrofaneità, dai toni grigiastri con sfumature olivastre all’ocra giallastra. Al centro c’è un mamelone stretto e pronunciato, mentre il margine può essere più o meno striato a seconda del grado di umidità.

Fogli ascendenti e DNA, di colore variabile, cremoso alla nascita e poi marrone oliva o marrone porpora, con bordo sterile biancastro, moderatamente stretto. sporeggiato in massa marrone porpora.

Il piede è sproporzionatamente allungato rispetto al diametro del cappello e può facilmente superare i 5 cm di lunghezza; è liscio, spesso sinuoso o diritto, di colore giallastro chiaro o seppia, e può avere tonalità olivacee per ossidazione.

Carne scarsa e incoerente di colore pallido, con un odore un po’ raffanoide e un sapore leggermente amarognolo.

Habitat:

È una specie che fruttifica su terreni azotati, su pascoli dove il bestiame pascola o direttamente sul letame, crescendo generalmente in modo gregario. È relativamente comune nei pascoli al di sopra di una certa altezza, ma non nelle zone costiere. Appare dall’estate, essendo in autunno quando è più fattibile localizzarlo.

Commenti:

Il noto “bongui” è una specie molto ricercata, nonostante la sua tossicità, che è bassa, perché contiene principi psicotropi come la psilocibina. Questa sostanza in dosi medie o basse produce effetti che vanno dall’ilarità, allucinazioni, cambiamenti nello spazio di percezione tempo ecc, ma in dosi eccessive può avere effetti collaterali, soprattutto se somministrata dopo un pasto abbondante. Abbiamo scoperto che questa specie è spesso confusa con altre con cui condivide un habitat, come i Protostropharia semiglobata o vari Panaeolus, che contengono anche queste sostanze, ma sono molto più tossiche delle specie qui descritte.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Bongui, sorgin zorrotz.
  • Sinonimo:
    Geofila semilanceata (Fr.) Quél.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tende
  • La famiglia:
    Strophariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *