Funghi

Ciboria amentacea

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello molto piccolo, nella migliore delle ipotesi raggiunge appena 1 cm di diametro. La forma tipica in cui si presenta è un calice o una coppa più o meno aperta, soprattutto se si tratta di giovani farmacisti, ma con l’età ha una certa tendenza a appiattirsi fino a diventare praticamente a disco e con un centro un po’ ombelicale. Il colore fresco della sua superficie esterna è beige, che si schiarisce quando perde un certo grado di umidità, diventando a volte biancastro crema, e anche finemente furfuraceo. Il margine è di solito molto finemente dentato, anche se in esemplari molto giovani può essere liscio.

Imenio liscio situato all’interno della tazza, di colore ocra, più chiaro o più scuro a seconda dell’umidità dell’esemplare.

Piede più lungo o più corto a seconda di dove si trova il substrato su cui porta i frutti, su tende superficiali il piede è corto e se cresce su tende molto interrate siamo arrivati a vedere esemplari il cui piede è lungo quasi 5 cm. Il colore è simile alla superficie esterna, più chiaro dell’imene.

Carne non molto significativa con un aspetto cereo, senza un odore o un sapore caratteristico degno di nota.

Habitat:

Questo Ascomycete porta generalmente frutti raggruppati su vecchi cespugli di ontano, a volte apparentemente a terra quando questi sono sepolti. Il suo tempo di apparizione varia a seconda del tempo, può apparire in inverni molto miti già a febbraio o aspettare fino ad aprile. Non è una specie rara, ma il suo habitat e l’epoca di apparizione sono esclusivi.

Commenti:

Una specie simile, Ciboria caucus, considerata da alcuni autori sinonimo di quella attuale, fruttifica su amenti di pioppo. Un’altra specie con caratteristiche simili, legata in questo caso ad alberi del genere Quercus, è la Ciborinia candolleana, che nasce da una minuscola sclerozia. Più tipica è anche la Ciboria batschiana, su frutti di quercia o castagno o sotto i noccioli la Ciboria coryli. Anche altri generi possono essere confusi con le specie qui descritte come Sclerotinia o Rustroemia.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Peziza amentacea Balb.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Leotiales
  • La famiglia:
    Sclerotiniaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.