Funghi

Boleto aereus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello fino a 20 cm, carnoso, giovane emisferico, poi convesso, con cuticola liscia e glabra di colore marrone scuro, a volte quasi nero, e tocco vellutato che si perde nel tempo.

Lunghi tubi, chiaramente bianchi, che poi diventano giallastri e finiscono per essere verdastri, liberi o dnati sul piede.

Pori rotondi, colorati, piuttosto stretti.

Piede centrale, molto robusto, solido, nella sua prima fase si mostra ispessito alla base, anche ventrudo, adottando successivamente una forma cilindrica. Il suo colore è ocra, molto più chiaro del cappello e ha una griglia molto fine che può raggiungere i due terzi superiori del piede.

Carne bianca, spessa e compatta, che ha anche un odore e un sapore molto gradevole.

Habitat:

È una specie che cresce nelle latifoglie, come il castagno, la quercia o il faggio, ma anche nei boschi di lecci e sughere. È abbastanza termofilo, quindi gli piace uscire nei mesi estivi o all’inizio dell’autunno. Adattato al clima mediterraneo, è abbondante in alcune regioni.

Commenti:

È un ottimo alimento, una delle specie più ambite dai cacciatori di funghi. Quasi tutta la bibliografia mostra la sua possibile confusione con edulis, pinicolas e reticulatus, pensiamo sinceramente che solo guardando il colore del cappello si può distinguere perfettamente dai suoi “colleghi” della buona tavola.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Fungo nero.
  • Sinonimo:
    Tubiporus ustulatus Paulet

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *