Funghi

Lanmaoa fragrans

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello dall’aspetto carnoso che può raggiungere un diametro di circa 15 cm, con forma emisferica nella sua prima fase, presto convessa e infine piatta-convessa. La sua superficie è fondamentalmente marrone, e può essere marrone scuro in alcuni esemplari e avere sfumature rossastre in altri. Cuticola vellutata in esemplari giovani che con il passare del tempo diventa liscia e glabra, asciutta e opaca anche con la pioggia. Il margine tende ad essere eccessivo e involutivo soprattutto nei soggetti più giovani, essendo più ondulato alla maturità.

Le provette gialle dnate o sublimi che a maturità diventano un po’ più olivastre, bluastre quando vengono pressate, sono piuttosto corte.

Pori rotondi, piccoli e abbastanza uguali, gialli da giovani, con l’età si aprono un po’ e diventano olivastri o bruni olivacei e molto vecchi. Come i tubi, sono blu quando vengono premuti.

Il piede è proporzionato o piuttosto corto, cilindrico o fusiforme, ispessito nella zona centrale e irradiato verso la base. Ha un fondo giallastro più evidente nella zona superiore, poiché il resto è solitamente punteggiato di bruno-rossastro o chiaramente marrone.

Carne biancastra spessa e consistente sul cappello, nettamente giallastra sul piede, bluastra al taglio con intensità variabile. Ha un piacevole odore aromatico e un sapore acidulo.

Habitat:

È una specie rara, soprattutto nelle regioni più settentrionali della penisola iberica, ma nel sud è abbastanza comune. Lo presentiamo grazie alla gentilezza del nostro amico e collaboratore Juande, si trova nel P. N. de los Alcornocales, esce anche nei boschi di querce con sottobosco di cisto e sotto i castagni. È soprattutto autunno, anche se non si può escludere la sua comparsa in altri periodi dell’anno.

Commenti:

Si tratta di un Boletus commestibile il cui sapore si differenzia dal tradizionale Boletus in quanto è più acido di quest’ultimo. È la specie tipo della sezione Fragantes all’interno del suo genere, a questa stessa sezione appartiene Boletus spretus = Boletus aemilli, una specie simile ma con una cuticola chiaramente rossa o rosa. A causa delle tegole potrebbe essere confuso con specie di altre sezioni come Imleria badia.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Boleto fragante, Sureny fragante, onddo usaintsu.
  • Sinonimo:
    Boletus fragrans Vittad.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.