Funghi

Clitocybe rivulosa

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello piccolo, il più delle volte di meno di 5 cm di diametro, un po’ convesso da giovane, ma presto adotta una forma appiattita, per diventare infine depresso. È principalmente bianca, ma di solito è macchiata in modo irregolare. La sua superficie è ricoperta da una fioritura biancastra, che si screpola un po’ quando si asciuga. Negli esemplari giovani il margine è incurvato, poi è irregolarmente ondulato, il bordo è abbastanza sottile.

Pellicole bianche o solo leggermente decadenti, a volte incarnate, ma di solito non goffrate e dnate. Abbastanza stretto.

Il piede è generalmente corto e il più delle volte ricurvo, pieno e tenace, con un tomento biancastro alla base. Il colore è bianco, anche se tende a sporcarsi con un tono ocra rosato.

Carne bianca tenace e sottile, un po’ rosa sotto la cuticola, sapore dolce e delicato, poco odore fungino.

Habitat:

Esce soprattutto in autunno, formando cerchi o file, ma quasi sempre in gruppi. Lo abbiamo visto in luoghi aperti, ai margini dei campi e nelle zone erbose, ma anche nelle radure accanto ai sentieri in alcune pinete. È una specie che deve essere considerata frequente.

Commenti:

Appartiene al grande gruppo dei Clitociti bianchi tossici, con un alto contenuto di muscarina. Da non confondere con il Clitopilus prunulus o Molinera, ottimo commestibile con un aspetto molto simile, ma la cui carne è fragile, non tenace, e la sua spora è rosa, non bianca. Ci sono diversi clitociti bianchi, tutti tossici, molto simili a questa specie, come nel caso dei candicani Clitocybe o della fillofila Clitocybe, per citarne alcuni, ma ce ne sono altri.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Clitocibe blanco, bideetako klitozibe zuri.
  • Sinonimo:
    Clitocybe dealbata var rivulosa (Pers.) P. Kumm.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Tricholomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.