Funghi

Clitocybe alexandri

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello da 5 a 10 cm, di colore marrone-grigiastro, che si scurisce gradualmente con l’età, di solito con macchie concentriche ben marcate. La tesa rimane arrotolata per molto tempo.

Fogli di colore più chiaro quando il fungo è giovane, diventano più scuri fino a diventare ocra, chiaramente marrone in età avanzata, decorrenti sul piede.

Piede centrale e massiccio, è anche marrone anche se più opaco del cappello, di lunghezza simile al diametro dello stesso.

Carne di colore ocra, piuttosto spessa, anche se si taglia con il coltello molto facilmente per la sua spugnosità, ha un buon sapore, ma il suo odore ricorda l’erba appena tagliata.

Habitat:

Secondo la bibliografia consultata, appare nei pascoli di montagna e nelle planifolie miste, tuttavia l’abbiamo sempre trovata nelle pinete in autunno.

Commenti:

Questa specie è un alimento accettabile nonostante il suo aspetto poco attraente. In molte zone della nostra geografia è estremamente difficile trovarlo, anche se abbiamo la fortuna di trovarlo abbondantemente in ogni stagione in funghi di diverse centinaia di esemplari, sempre sotto i pini in Castiglia e Leon (Spagna). Può assomigliare in qualche modo al Lepista rickenii, una specie con caratteristiche culinarie simili, quindi la confusione non è pericolosa, e al Paxillus involutus, una specie mortale di cappello scanalato, lame giallastre da giovane, che si sporca quando viene maneggiato in tutte le parti del carpoforo.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Corona de Álava.
  • Sinonimo:
    Paxillus griseotomentosus Secretan

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Tricholomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.