Funghi

Suillus granulatus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello che raramente supera i 10 cm di diametro, inizialmente di forma convessa, poi più o meno appiattito. Si caratterizza per il colore uniforme della sua superficie, che però è variabile nei toni, cioè può essere da marrone a marrone giallastro, o più tipicamente ocraceo, ma mai scolorito da zone. Questa cuticola è viscosa quando piove, e lucida anche senza pioggia, essendo anche facilmente separabile dalla carne. Ha un aspetto carnoso.

Tubi di DNA e piuttosto corti, un po’ stretti e di colore biancastro o giallo pallido alla nascita, presto decisamente giallo.

Piccoli pori gialli. Nei giovani esemplari si può vedere come trasudano alcune gocce lattiginose che quando si asciugano formano granulazioni sul piede.

Piede centrale e cilindrico, anche pieno di vecchio, di colore giallo pallido quasi biancastro da giovane, poi chiaramente giallo. Nella parte superiore ha delle granulazioni concolore che con il passare del tempo arrossiscono.

Carne soda quando l’esemplare è giovane, ma diventa più morbida nel tempo, di colore giallo pallido, a volte praticamente bianco. Il suo sapore è un po’ acido ma piacevole, e il suo odore è mite, non molto definito.

Habitat:

Questa forma micorrizica di fungo con i pini, sotto la quale fruttifica abbondantemente durante i mesi autunnali, anche se può comparire anche in altri periodi dell’anno.

Commenti:

È un fungo che quando è giovane può essere assaggiato senza problemi, purché si tolga preventivamente la cuticola dal cappello, da adulto la sua carne diventa morbida e spugnosa. Ha qualche somiglianza con il Suillus luteus, più scuro e anellato, con il Suillus collinitus, anch’esso più scuro e con la cuticola fibrillosa, con il Suillus bovinus, con pori più grandi di colore olivo-ocra, e soprattutto con il Suillus mediterraneensis, con carne giallo brillante e piede tutto pustoloso.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Boleto granulado, pinudi-onddo bikordun, molleric granellut.
  • Sinonimo:
    Boletus granulatus L.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.