Funghi

Entoloma hirtipes

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello con un diametro che varia tra i 3 e i 6 (8) cm negli esemplari adulti, con una campana conica a forma di campana nelle prime fasi, che si apre gradualmente fino ad essere prima convessa e umbone e infine quasi piatta, ma mantenendo un umbone ben definito nella sua area centrale. È un fungo igrofano, che dà luogo ad una certa variabilità di colore a seconda del suo grado di idratazione, dal marrone scuro di alcuni esemplari molto idratati, che impallidisce in toni grigi quando è essiccato, e può avere sfumature olivastre. La sua cuticola tende ad essere radialmente fibrillare e lucida sotto la pioggia, con un margine striato abbastanza regolare e trasparente.

Fogli chiari, grigiastri, sublimi, di colore chiaro, con numerose lamelle, le spore si depositano su di essi con la sporulazione che li macchia di un colore rosa sporco.

Piede cilindrico e allungato, di colore ocra o a volte un po’ grigiastro, pruinoso nelle zone, specialmente nella zona superiore. Di solito presenta rizomorfi bianchi all’attaccatura miceliale e la base coperta da un tomento biancastro che con l’età tende ad estendersi a tutto il terzo inferiore del piede stesso.

Carne scarsa e sottile di colore ocra, il suo odore ha una componente farinosa ma non gradevole ma rancida, e possiamo dire che il suo sapore è analogo all’odore.

Habitat:

Questa specie è stata localizzata durante la primavera sotto le conifere di montagna, ad altitudini superiori ai 1000 m.s.l.m., trovando un’enorme quantità di esemplari nella zona, per cui comprendiamo che si tratta di una specie abbondante nel suo habitat specifico. In autunno si trova in modo più isolato anche sotto i platani.

Commenti:

In alcune zone della nostra geografia, questa specie tossica è conosciuta come la capra Hygrophorus marzuolus, poiché di solito coincidono nell’habitat e nel tempo. Gli Entolomi della sezione Nolanea sono molto simili tra loro, questa specie si caratterizza per il suo habitat sotto le conifere di montagna, la base del piede biancastro e i fogli rosa sporco a maturità. L’entoloma hebes è una specie più autunnale, più eliofila, proveniente da zone non montane e con le spore più piccole. Anche l’Entoloma vernum, una specie primaverile, è menzionato sotto Juniperus sp. e sotto il cipresso Lawson (Chamaecyparis lawsoniana), il suo odore è erbaceo e manca di queilociti, mentre la specie qui descritta ha un rancido odore farinoso e se ha queilociti.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    entoloma del piede peloso, l’informatore di Marzuelo.
  • Sinonimo:
    Nolanea hirtipes (Schumach.) P. Kumm.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Pluteal
  • La famiglia:
    Entolomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.