Funghi

Tifula fistulosa

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo cavo di forma molto variabile che dà origine ad alcune varietà, anche se il suo aspetto tipico è quello di un manganello stilizzato e allungato. Le sue dimensioni in questo stato possono arrivare fino a 20 cm di lunghezza, tuttavia è stretto, nella sua zona superiore, la più larga, raggiunge appena mezzo centimetro di spessore. Il colore è ocra chiaro, a volte con una sfumatura giallastra, con una base leggermente più scura, anche se la giunzione miceliale è biancastra. L’apice è generalmente arrotondato o ottuso, anche se ci sono anche forme biforcate (f. brachiata), e altre più irregolari (f. contorta), attualmente proprio taxon come Typhula contorta.

Imenio liscio e colorato, semmai polveroso, immerso nella superficie esterna del carpoforo, che occupa praticamente i due terzi superiori, essendo la zona basale sterile.

Il piede non esiste in quanto tale, anche se è vero che la zona vicino alla base è sterile e un po’ più scura del resto. Inoltre, anche questa zona è più stretta, poiché il carpoforo si restringe gradualmente dall’apice alla base.

La carne non è molto significativa in quanto vuota, di colore giallo ocra giallastro. I corpi fruttiferi di questo fungo sono rigidi da giovani, ma si ammorbidiscono con l’età. Né il suo odore né il suo sapore sono degni di nota.

Habitat:

Porta i frutti su legno, rami caduti o resti legnosi di vari alberi piatti. L’abbiamo fotografato sui resti boscosi di Quercus petraea, nel mese di ottobre, uscendo in modo gregario. Non è una specie molto frequente.

Commenti:

Specie caratterizzata da un fruttato ligneo, da un’altezza importante e da una forma particolare. La Macrotyphula juncea è simile, ma molto più piccola, e manca di quel comportamento lignicolo, esce sulle foglie. Potrebbe essere confuso con il Clavariadelphus pistillaris per la sua forma, ma quest’ultimo è molto più spesso e ha la carne amara.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Clavaria cava.
  • Sinonimo:
    Macrotifola fistulosa (Holmsk.) R.H. Petersen

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Agaricales
  • La famiglia:
    Typhulaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.