Funghi

Inonotus hispidus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo sessile, a crescita annuale, con una dimensione che può superare i 20 cm di larghezza e sporgere dal substrato di circa 10 cm, con uno spessore di circa 4 o 5 cm nella zona di unione con il substrato. Ha forma semicircolare quando si è sviluppata, alla nascita ha l’aspetto di un nodulo del proprio albero. È di colore bruno rossastro, anche se questo colore varia di tonalità più arancione del giovane, fino a più marcatamente brunastro del vecchio. La sua superficie è ricoperta da peli ispidi che si vedono ad occhio nudo ma che non scompaiono completamente anche quando l’esemplare è vecchio.

Imenio formato da tubi e pori, i primi relativamente lunghi sono di colore ocra, i pori sono piccoli e piuttosto spigolosi, ocra giallastra da giovane, ocra da vecchio. La dimensione di questi pori per darci un’idea approssimativa è di 2 o 3 per mm. In determinate condizioni ambientali, la superficie dell’imene emana piccole gocce acquose.

Piede inesistente, è una specie sessile.

Carne spessa, giovane, spugnosa, giallastra, che col tempo si asciuga fino a raggiungere toni ocra, mentre si indurisce, anche se sembra più dura di quanto non sia in realtà. Non ha quasi nessun odore e non conosciamo nessuno che l’abbia provato per vedere che sapore ha.

Habitat:

Questo fungo porta i suoi frutti sui tronchi di alberi decidui vivi, querce, faggi e anche sugli alberi da frutto. Nel nord della penisola iberica di solito appare in agosto, anche se in altri luoghi lo fa un po’ più tardi. È una specie abbastanza comune.

Commenti:

Questa specie è caratterizzata da peli ispidi sulla parte superiore, che la rendono relativamente facile da identificare. Su tronchi vivi di vari planifoli, anche altre specie affini danno frutti, come lo Pseudoinonotus dryadeus, che dalla sua sommità trasuda spesse gocce ambrate, mentre il fungo qui descritto trasuda solo piccole gocce acquose, e dall’imene, non dalla sommità. Ci sono anche altri generi che condividono lo stesso habitat, come il Ganoderma o il Phellinus.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Yesquero erizado, bolet de soca vellutat, lizar ardagai iletsu, isca peluda.
  • Sinonimo:
    Poliporo hispidus (Toro) P.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Aphyllophoromycetidae
  • Ordine:
    Hymenochaetales
  • La famiglia:
    Imenocaetacee

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.