Funghi

Reticularia lycoperdon

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Più o meno omogeneo e microscopico plasma singolo, con una corrente plasmodica lenta ma irreversibile, si nutre di piccoli batteri o microrganismi. Man mano che si sviluppa, forma delle fruttificazioni uniche chiamate ethals.

Le grandi dimensioni per il tipo di organismo a cui ci riferiamo, possono raggiungere i 10 cm di lunghezza per 3 o 4 di larghezza, sporgendo dal substrato di un paio di centimetri. Quando sono giovani, sono di colore biancastro, per poi diventare argenteo e diventare argenteo in seguito, per finire per screpolarsi e diventare bruno. Hanno una forma ammortizzata, e la loro consistenza piuttosto morbida serve a differenziarli dai funghi che crescono nello stesso habitat.

Piede inesistente, aderisce direttamente al substrato.

Carne che non esiste in quanto tale, all’interno, sotto lo strato superficiale, c’è una massa mucillaginosa di un café au lait colorata. Quando matura, diventa una massa polverosa brunastra. Quando lo strato superficiale si rompe, le spore vengono rilasciate in modo simile ai Lycoperdons, questo fatto differenziale ha dato il nome alla specie in questione.

Habitat:

Questa specie è abbastanza frequente nella nostra gamma, anche se non abbondante. Appare dalla primavera all’autunno inoltrato, fruttificando su legno di vari alberi, di solito alberi morti o ceppi.

Commenti:

Si tratta di uno dei più grandi mixomiceti a formazione di monoetalllio che conosciamo. È comune trovare più individui nello stesso tronco, ma separati, mai interconnessi. È difficile confonderlo con un altro mixomicete, ma se è macroscopicamente confuso con i primordi di alcuni funghi del legno, come alcuni Oligopori, Trameti o simili, dai quali si distingue per la sua consistenza più morbida.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Fungo della luna.
  • Sinonimo:
    Enteridio lycoperdon (Toro) M. L. Farr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Myxomycota
  • Suddivisione:
    Myxomycotin
  • Classe:
    Mixomiceti
  • Sottoclasse:
    Myxogasteromycetidae
  • Ordine:
    Scuole superiori
  • La famiglia:
    Reticulariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.