Funghi

Clitocybe candida

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello grande, alcuni esemplari adulti possono raggiungere i 30 cm di diametro, in genere tra i 15 e i 20 cm. Ha una forma appiattita da giovanissima, che si deprime al centro fino ad essere alla fine notevolmente incanalata. La sua cuticola è bianchissima negli esemplari giovani, acquisendo toni crema o ocra con l’età, satinata e asciutta, liscia e glabra, perfettamente separabile dalla carne. Il margine è involuto, rimane arrotolato durante buona parte del suo sviluppo, solo alla fine è fine e intero.

Fogli decorrenti e molto stretti sono anche separabili dalla carne, bianchi e un po’ disomogenei, acquisendo, come il cappello, sfumature cremose o sporche di vecchio.

Piede di solito corto ma spesso, cilindrico, bianco, a volte un po’ ispessito alla base, pieno e carnoso. La sua superficie è pruinosa, soprattutto negli esemplari più giovani.

Carne spessa nella zona centrale del cappello, solida, bianca a volte un po’ sporca, immutabile. Il suo sapore è piacevole, dolce con una sfumatura farinosa, il suo odore, senza essere sgradevole, è qualcosa di forte, tra il farinoso e il cianico.

Habitat:

Questa specie di solito dà i suoi frutti in gruppi di diversi esemplari che formano i cosiddetti “circoli di streghe” o in file. Di solito si trova in zone piuttosto alte, pascoli con l’erica, e lo abbiamo visto anche nelle radure dei boschi di montagna. Esce soprattutto in autunno, è una specie frequente anche se non troppo abbondante nel nord della penisola iberica.

Commenti:

Vale la pena di notare le notevoli dimensioni e l’aspetto carnoso di questa specie, il suo colore bianco puro da giovane, le sue foglie piuttosto decorrenti e strette, oltre al piede pieno. Esiste una specie tossica con cui potrebbe essere confusa, lo Pseudoclitopilus rhodoleucus, con foglie rosa in gioventù ma che presto diventano bianche a causa della spora, una specie di dimensioni molto più piccole. Il Leucopaxillus giganteus è molto probabilmente una forma adulta di Clitocybe candida, da non confondere con i Clitociti bianchi tossici come Clitocybe phyllophila=Clitocybe cerussata, il cui cappello non supera i 10 cm. Queste specie di Clitocybe che escono in circolo, di solito generano attraverso il loro micelio, antibiotici come la Clitocibina che producono effetti sull’erba dandogli un aspetto di essere “bruciata”.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Candida, fungo ginepro, bitigarra, tardor moixernó.
  • Sinonimo:
    Leucopaxillus candidus (Bres.) Cantante

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Tricholomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *