Funghi

Lycoperdon utriforme

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Il carpoforo che può raggiungere i 15 cm di larghezza e più di 10 cm di altezza, con una forma rigonfia o globosa nella parte superiore, si restringe verso la base, che è sterile.

Esoperidio costituito dalla parte esterna del fungo, è semplice, bianco quando il fungo è giovane e di consistenza tomentosa, anche se si fende formando una specie di verruche piramidali che lasciano intravedere la parte interna più scura.

L’endoperidio è leggermente più scuro, diventa grigio e racchiude la gleba, si apre irregolarmente liberando le spore.

Gleba all’inizio bianca, dura, anche se col tempo si ammorbidisce fino a diventare spugnosa e giallo verdastro, poi marrone. Quando scompare, rimane un tappo marrone.

Habitat:

Si trova ugualmente in primavera e in autunno, nei prati di montagna, nelle brughiere e nelle radure delle pinete, ed è una specie molto frequente e abbondante.

Commenti:

Si può consumare quando il fungo è giovane e la gleba è bianca, anche se la sua qualità è limitata, è di gran lunga la più grande delle cosiddette “scoregge di lupo”, ad eccezione della Calvatia gigantea, che può pesare fino a 25 chili. La Calvatia cyathiformis ha una gleba violacea quando è matura, è la specie che più assomiglia a quella qui descritta.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Pallone gonfiato areolato.
  • Sinonimo:
    Calvatia utriformis (Toro) Jaap

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Gasteromycetidae
  • Ordine:
    Lycoperdales
  • La famiglia:
    Lycoperdaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *