Funghi

Clitocybe nebularis

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello fino a 15 cm di diametro, il colore delle nuvole quando stanno per scaricarsi, convesso a schiacciato, leggermente imbutito in età avanzata. Liscio e glabro, con cuticola staccabile e tesa regolare.

I fogli decorrenti color crema pallido sul piede sono facilmente separabili dalla carne del cappello.

Piede pieno da giovane, cavernoso da adulto, leggermente claviforme e di colore grigio molto chiaro, quasi biancastro. È un cuscinetto robusto e di consistenza piuttosto fibrosa.

Carne bianca, abbastanza compatta, solida e spessa nel cappello, fibrosa nel piede, con un odore forte e così caratteristico, che una volta annusata non la si dimentica, potendo identificare la specie dal suo stesso odore.

Habitat:

Se c’è qualcosa di caratteristico di questa specie, oltre all’odore, è la sua adattabilità a qualsiasi tipo di habitat: l’abbiamo trovata nelle radure delle pinete, nelle faggete, tra l’erica, sotto i cipressi, sotto le querce, e persino nel centro della città, sotto alcuni noccioli.

Commenti:

Non c’è niente di scritto sul gusto, c’è chi ama assaggiare questo fungo e chi non riesce nemmeno a vederlo, la verità è che è delicato per alcuni stomaci. C’è un Fo. alba, completamente bianco. Questa specie è spesso confusa con Entoloma sinuatum (tossico), che ha un odore leggermente farinoso, fette basse e spore color salmone.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Pardilla, Illarraka.
  • Sinonimo:
    Lepista nebularis (Batsch) Harmaja

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Tricholomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.