Funghi

Helvella leucopus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello alto tra i 2 e i 4 cm, un po’ più largo che alto, a forma di cappello o di mitra. È composto da diversi lobi, 3 o 4 in genere, neri o marrone scuro quasi neri, i cui bordi sono involontariamente un po’ irregolari. La superficie non fertile è meno visibile e di colore più grigiastro. Il bordo è di solito attaccato al piede, ma non nella sua interezza, dando origine ad alcuni spazi vuoti o cavità tra i due.

Imenio incastrato nella superficie più visibile del cappello, liscio e nerastro.

Piede da 2 a 5 cm di altezza, liscio, senza costole, può avere solo alcune linee poco evidenti, biancastre e leggermente ispessite alla base, cave.

Carne elastica e fragile nel cappello, coriacea quella del piede, piuttosto scarsa e biancastra, senza odore e sapore degni di nota.

Habitat:

È un fungo eminentemente primaverile, che appare sulle rive dei fiumi, in zone sabbiose. È comune in alcune zone della penisola iberica, come La Rioja e Castilla y León, soprattutto nei pioppeti, anche se non esclusivamente.

Commenti:

Nonostante la sua carne scarsa e un po’ coriacea sul piede, è l’Helvella con la più grande tradizione culinaria, tuttavia non dobbiamo dimenticare che è tossico quando è crudo come tutti i suoi congeneri, e quindi deve essere cotto in anticipo. È simile all’Helvella lacunosa, che ha un piede con costole molto marcate, e soprattutto all’Helvella atra, che ha un piede da grigio a nerastro.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Bonete, orejón, capilote.
  • Sinonimo:
    Helvella monachella (Scop.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Pezizales
  • La famiglia:
    Helvellaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.