Funghi

Cerioporus squamosus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello molto grande, sono stati raccolti esemplari di dimensioni prossime ai 50 cm di diametro, anche se di solito in pieno sviluppo raggiungono tra i 25 e i 35 cm. Ha una forma dimidiata o renale, aderisce lateralmente al substrato attraverso un piccolo piede, e il suo colore di fondo è ocra giallastra, ma è interamente coperto da scaglie più o meno spesse di colore ocra più scuro e distribuzione abbastanza regolare. Il margine rimane involuto per un po’ di tempo, poi si estende e va bene. L’intero cappello ha un aspetto molto carnoso.

Imenio formato da corti tubi con pareti lacinose che corrono notevolmente sul piede, hanno un colore ocraceo. I pori sono dello stesso colore o un po’ più chiari, hanno una dimensione di 1 o 2 per mm e una forma piuttosto spigolosa.

Piede di disposizione variabile, eccentrico o laterale, anche centrale a volte, corto, pieno e solido, all’inizio è di colore biancastro ma sta diventando nero dalla base, diventando totalmente nero nei vecchi esemplari.

Polpa spessa nella zona vicino al substrato, in alcuni casi fino a 5 cm di spessore, sottile verso il bordo, di colore ocra chiaro. Negli esemplari giovani è morbida e spugnosa, poi diventa coriacea e con una consistenza suberba. Il sapore è dolce e gradevole, ma il profumo è un po’ forte, come se fosse rancido.

Habitat:

Si tratta di una specie che fruttifica immancabilmente su legno morto di vari alberi, o su alberi vivi in evidente declino, soprattutto se decidui. Può apparire dalla primavera all’autunno inoltrato, essendo una specie rara nella nostra zona ma frequente in altre.

Commenti:

Gli esemplari molto giovani possono essere consumati con un certo piacere, ma diventano presto coriacei, quindi non è un fungo troppo adatto alla cottura. E’ una specie caratterizzata dalle grandi dimensioni e dal cappello squamoso, che ci pare di capire la distingua perfettamente dalle altre specie del suo genere, anche così metteremo in evidenza il Polyporus tuberaster, per essere anch’esso una specie di cappello squamoso, solo che è molto più piccolo.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Polyporo escamoso, ardagai ezkatsu-handi, bolet de noger.
  • Sinonimo:
    Poliporo squamoso (Nuvole.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Aphyllophoromycetidae
  • Ordine:
    Poriales
  • La famiglia:
    Polyporaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.