piante d'appartamento

Fabbisogno d’acqua per le piante d’appartamento: quanta acqua devo dare alla mia pianta?

Anche il genitore vegetale più resistente può avere difficoltà a sapere
fabbisogno idrico individuale per le piante d’appartamento. Sì
avete una varietà di piante provenienti da diverse parti del mondo, ognuna con un diverso
richiedono una diversa quantità di umidità, ed è qui che entra in gioco la parte più difficile.
in gioco. Se vi state chiedendo “quanta acqua devo dare alla mia pianta?
allora i seguenti suggerimenti possono aiutarvi ad evitare di affogare le vostre piante preferite o
asciugarli a morte.

Quanta acqua devo dare alla mia pianta?

Il verde all’interno rinfresca l’aria, anima uno spazio e crea una vista rilassante per lo sguardo. Le piante da interno sono il modo migliore per ottenere tutto questo e portare la diversità al vostro arredamento. L’irrigazione di una pianta d’appartamento è probabilmente la cura più importante di cui la pianta ha bisogno, ma molte piante sono pignole riguardo al loro fabbisogno di umidità e possono essere difficili da valutare.

L’irrigazione delle piante d’appartamento non deve essere un gioco di indovinelli se si conoscono alcuni trucchi.

Tutte le piante hanno bisogno di acqua per sopravvivere, anche se alcune ricevono umidità.
aria e non hanno bisogno di essere spruzzati direttamente. Anche un cactus
ha bisogno di acqua, ma troppa può farla radicare.
sta per marcire, e ne vedrete ben poco appassire. Infatti, più di
L’irrigazione è la causa di morte più comune tra le piante d’appartamento. Se le radici
di una pianta sono circondati dall’acqua, non possono assorbire ossigeno.

La prima cosa necessaria per garantire un’umidità adeguata è un buon drenaggio.
piano. Contenitore
le piante hanno bisogno di fori di drenaggio, e in alcuni casi il terreno ha bisogno di un
un po’ di sabbia mescolata per aumentare la porosità. Orchidee
ottenere un po’ di corteccia nella loro miscela, mentre le succulente come la sabbia o le piccole
sassolini. Una volta affrontato il problema del drenaggio, innaffiare un impianto domestico è un compito molto difficile.
un caso più facile.

Come annaffiare una pianta di casa

Il fabbisogno idrico delle piante d’appartamento varia a seconda della specie, ma il metodo utilizzato
Anche questo è diverso. Alcune piante, come
viola, non deve esserci acqua che tocchi le foglie. Pertanto, l’uso di un
Sono preferibili le docce con un lungo beccuccio o l’irrigazione dalla base.
metodi. Le foglie delle piante possono macchiare o sviluppare malattie fungine se rimangono bagnate.
per troppo tempo in condizioni di caldo e umidità.

Molte piante sembrano gradire l’acqua che esce dalle loro radici. A
Arrivare
Innaffiato, si può mettere il contenitore su un piattino e versarvi l’acqua.
per un assorbimento lento. E’ sempre una buona idea spruzzare di tanto in tanto dall’alto…
fino a quando l’eccesso non viene versato nei fori di drenaggio, che rimuove i sali dal terreno.

Ulteriori suggerimenti per l’irrigazione di piante da appartamento

La maggior parte degli esperti è d’accordo: non innaffiare con un programma fisso. Si tratta di
perché fattori come le giornate nuvolose, il caldo o il freddo, le correnti d’aria e altri
Le situazioni di emergenza influenzeranno l’umidità del suolo.

Il miglior consiglio è quello di usare le mani e sentire la terra. Se voi
è asciutto quando un dito è inserito, tempo di irrigare. Acqua in profondità ogni volta per
Leach
salare e portare l’acqua alle radici. Se c’è un piattino, scaricare l’acqua in più.
dopo mezz’ora.

Utilizzare acqua a temperatura ambiente per evitare collisioni con l’impianto. Numerosi
le piante entrano in un periodo di dormienza in inverno, quando non crescono attivamente, e
dovrebbe vedere la sua irrigazione tagliata a metà. In caso di dubbio, tenere le piante un po’ asciutte.
lato e utilizzo
un misuratore di umidità per misurare con precisione le esigenze di ogni pianta.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *